Basket serie C2, colpo esterno del Cab Solofra: Nola ko 68-56

NOLA – Si apre con una vittoria il 2012 del Cab Solofra che espugna per 56-68 il campo del Cap Nola. Con questo successo, infatti, Solofra allunga in classifica proprio su Nola, distanziandola di quattro punti e si avvicina alla quintultima posizione, distante solo due punti.
La sfida inizia nel segno del Cap Nola che prova a sfruttare, sin dalle prime battute, i maggiori centimetri sotto canestro della coppia Montanino – Napolitano. A dar man forte ai due cestisti napoletani ci pensa il resto della squadra col gioco, impegnandosi nel gioco in transizione che permette ai padroni di casa di allungare anche fino al + 4, 10-14 (massimo vantaggio per i cestisti del presidente Caporaso).
Solofra è protagonista di un avvio balbettante: i gialloblu riescono a tener testa alla sfuriata iniziale del Nola e un gran merito va alla mano infuocata di Giovanni Napodano che nei primi dieci minuti di gioco riesce ad iscrivere la bellezza di dodici punti, una media al minuto impressionante alla quale bisogna aggiungere due canestri allo scadere dei 24”, determinanti a tener in partita la sua squadra.
Nel secondo periodo di gioco il primo segnale importante. Solofra inizia a carburare in attacco e a prendere il largo nel punteggio (16-24). Dall’altra parte Nola è alle prese con evidenti difficoltà in fase realizzativa: l’unico canestro che la squadra di coach Ferrara riesce a segnare, frutto di schema offensivo, è la bella tripla, uscendo dai blocchi, firmata Stefano Napolitano che riapre il match sul 27-28. Le restanti marcature in casa Nola sono frutto di rimbalzi offensivi.
Il Cab riesce a controllare il vantaggio acquisito in precedenza grazie alle due triple finali messe a segno prima da Nigro e poi da Lambiase. L’infortunio occorso alla caviglia a Napodano, nel corso del 2° quarto, non ha prodotto risvolti negativi sull’andamento del match dei conciari. Dopo la pausa per l’intervallo, Nola ritorna sul parquet con un altro piglio. Lo dimostra la maggiore aggressività su ogni pallone. I locali provano ad affidarsi, come nel 1° quarto, nuovamente alla coppia Montanino- Napolitano e riagguantano la parità sul 38-38 con due tiri liberi di Riccio. La parità è momentanea in quanto gli ospiti riallungano nuovamente, riuscendo a chiudere sul + 8 il terzo parziale di gara. Da sottolineare le decisive giocate sia in difesa che in attacco di Domenico Pisano, ritornato sul parquet dopo un lungo infortunio alla schiena.
Ultima fase dell’incontro che si apre con un dato insolito: zero canestri messi a segno da Enzo Di Lauro. Il lungo ex Vito Lepore risponde subito presente all’appello con cinque punti consecutivi che mandano i titoli di coda a questo primo appuntamento del nuovo anno per gli irpini. Il Cap Nola spreca alcuni decisivi possessi in attacchi e a nulla valgono i bei canestri di pura voglia messi a segno dai vari Montanino, Modestino Esposito. Poco se non nullo l’impatto di Giovanni Russelli così come è pesata, a tratti, l’assenza di Gulemi in fase di regia.
Vince quindi 56-68 il Cab Solofra che si aggiudica un importantissimo scontro in chiave salvezza. Prossimo appuntamento è la gara casalinga in programma sabato alle ore 18:30 contro Cercola. CAP NOLA – CAB SOLOFRA 56-68

Cap Nola
Perrone 2, Alfano, De Muzio n.e. , Russelli 2, Ferrara, Montanino 8, Caccavale, Esposito 15, Napolitano 13, Riccio 10, Santella n.e. , Caporaso 4
Coach : Ferrara
Cab Solofra
Gasparri n.e., Napodano 16, Esposito 6, Lambiase 5, Nigro 9, Pisano D. 9, Altruda, Di Lauro 9, Spera 8, Pisano G. 6
Coach: Iannacchero
Ass. coach: Gallucci

Arbitri: Cappelluzzo V. (Bn) , Caccone C. (Bn)
Parziali: 16-16, 28-34, 40-48
Usciti per 5 falli: Alfano
Fallo antisportivo: Pisano D.

Notizie correlate