Bosco (Serino) tra i protagonisti con l’Italia Under 18

Bosco (Serino) tra i protagonisti con l’Italia Under 18

L’Italia targata LND compie nel migliore dei modi il suo debutto nel Torneo Internazionale. Gli under 18 guidati dal commissario tecnico Roberto Polverelli s’impongono per 3 a 0 sull’Irlanda del Nord sul terreno del ‘Fabrizi’ di Terni, disputando una buona gara e dando prova del lavoro svolto nei giorni di raduno che hanno preceduto il match d’esordio nella manifestazione. La squadra è apparsa equilibrata in tutti i reparti, dotata di ottime individualità e capace di esprimersi con una manovra fluida ed ordinata. Gli avversari hanno confermato le attese, proponendosi come formazione dotata di grande tempra agonistica ma allo stesso incapace di proporsi con efficacia in chiave offensiva. “Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi – ha commentato Polverelli al termine dell’incontro – ho visto del buon gioco l’intensità giusta, nonostante le difficoltà legate ai rientri al raduno sino a notte inoltrata di molti giocatori impegnati nei campionati con i rispettivi club. L’unico rammarico è quello di aver creato molto e raccolto poco. La partita decisiva sarà con l’Arabia Saudita della quale si dice un gran bene”. Applaude alla prova dell’Italia anche Giancarlo Magrini, coordinatore tecnico delle nazionali della LND. “La squadra mi ha convinto per qualità di gioco e per la facilità nel creare le occasioni di attacco – ha spiegato Magrini – mi dispiace per il risultato: un margine di vantaggio più ampio avrebbe premiato meglio lo sforzo prodotto. In ogni caso la vittoria è importante, sia per il cammino nel torneo sia per i progressi registrati durante il ritiro della scorsa settimana”.
LA GARA – Gli azzurri di Polverelli premono subito il piede sull’acceleratore, costruendo in velocità e con buoni scambi diverse occasioni. I nordirlandesi si difendono con buon temperamento e discreto ordine, ma riescono difficilmente ad avventurarsi fuori della propria trequarti di campo. Nella prima frazione di gara l’estremo difensore biancoverde è costretto ad interventi decisivi. Dopo ripetute manovre di avvicinamento, al 10′ l’Italia va in gol con Piras: l’arbitro annulla per evidente posizione di fuorigioco dell’attaccante del Villafranca Veronese. Un minuto dopo è ancora Italia: sul corner di De Falco, Ticconi sceglie il tempo giusto per staccare di testa, ma la sua conclusione termina di un soffio a lato del palo. Al 13′ la discesa prepotente di Gallo sulla fascia destra si conclude con la gran botta di quest’ultimo e la puntuale opposizione di Curran che distendendosi spedisce il pallone in calcio d’angolo. Al 41′ un tiro sporco di Candiano nell’area piccola si trasforma in un assist per Piras che a due passi dalla linea di porta calcia clamorosamente fuori. Allo scadere arriva il meritato vantaggio. Da un fallo di Kane (poi ammonito) scaturisce la punizione di Hamlili: cross tagliato in area che incontra la testa di Piras per la deviazione che vale il vantaggio azzurro. Con questo parziale le due formazioni raggiungono gli spogliatoi per l’intervallo. Ad inizio ripresa l’Italia riprende da dove aveva cominciato. La manovra dei ragazzi di Polverelli si fa però più incisiva, merito anche dell’inserimento di uno scalpitante Spagna, partito dalla panchina e desideroso di mettersi in evidenza. In pochissimi istanti gli under 18 LND rimpinguano il proprio bottino. Non è passato neanche un minuto dal fischio d’inizio del secondo tempo che Gallo conquista il doppio vantaggio. Azione tenace del capitano azzurro che conclude, resiste al ritorno degli avversari, per poi concludere nuovamente e finalmente gonfiare la rete. Sulla traiettoria si frappone Ennis che sfiora con la coscia il pallone che sarebbe terminato ugualmente nel sacco. Al 3′ arriva la terza segnatura con Spagna, autore di una travolgente azione personale culminata con una rasoiata dal vertice sinistro batte il pur bravo Curran. Il fulimante uno-due dell’Italia sembra far presagire ad una vittoria straripante. Ma l’undici di Polverelli pur continuando a macinare gioco ed a mettere insistentemente alle corde l’Irlanda del Nord non riesce a trovare ancora la via del gol. La gara prosegue sino al termine con le incursioni dell’Italia e la strenua difesa degli avversari che non riescono mai a creare seri pericoli alla porta difesa da Brignoli.

ITALIA-IRLANDA DEL NORD 3-0
ITALIA(4-3-3): Brignoli (Montichiari), Rota A. (Mapello), Ticconi (Albalonga), Sirri (Cervia 1920), Hamlili (Virtus Entella) dal 21’st Rossi (Union Quinto), Piras (Villafranca Veronese) dal 38′ st D’Amico (Castel di Sangro), De Falco (Forza e Coraggio), Candiano (Modica) dal 14’st Filiaggi (Centobuschi), Rizzi (Camisano), Gallo (Atletico Trivento), Dolce (Caperanese) dal 1’st Spagna (Sogliano); a disp. Massa (Spal Lanciano), Bianchetti (Darfo Boario), Rossi, Bosco (Serino 1928), Rota M. (Alzano Cene), Paci (Montelupo). All.: Polverelli.
IRLANDA DEL NORD (4-4-2): Curran, Corry, Ennis (dal 40’st Clelland), Black, Murdock (dal 34’st Salters), Morrison, Murray, Smyth (dal 19’st Rooney), Orderly (dal 35’pt Kane), O’Neill, McKendry (dal 14’st Morton); a disp. Brown, Winters, Mallon, McNaul. All.: Armstrong.
Arbitro: Peruzzi di Perugia.
Assistenti: Kabiri e Morello di Perugia.
Marcatori: 44’pt Piras, 1’st Gallo, 3’st Spagna.
Note: ammoniti Kane, Gallo. Angoli 7 a 2 per Italia.

LA SITUAZIONE (dopo la prima giornata)
Girone A
Italia – Irlanda del Nord 3-0
Arabia Saudita – San Marino 3-0
classifica: Arabia Saudita e Italia 3, Irlanda del Nord e San Marino 0.

Girone B
Romania – Slovenia 0-4
Emirati Arabi – Inghilterra 0-1
classifica: Inghilterra e Slovevia 3, Emirati Arabi e Romania 0.

Notizie correlate