Cus Avellino C5, a S. Giuseppe Vesuviano c’è il primo ko del 2012

Gara scoppiettante quella andata in scena al campo sportivo Murialdo di San Giuseppe Vesuviano, dove il Cus Avellino C5 ha fatto visita ai padroni di casa della New Team, per la prima gara del girone di ritorno.
Un match avvincente, per almeno tre quarti di gara, cinquanta minuti in cui si sono date battaglia due compagini che hanno dimostrato di non voler rinunciare facilmente alla posta in palio per due diversi ma allo stesso tempo importanti obiettivi: i vesuviani rincorrono tallonando la capolista Afragola e ambiscono a mantenere quanto meno la prima posizione utile per l’accesso agli spareggi promozione. I lupi, dal canto loro, non intendono lasciare altri punti sul cammino che porta ai play off. Con queste premesse, non poteva essere più avvincente la sfida del Murialdo. Mister Carbone può contare su Milito, pienamente recuperato dopo la botta alla caviglia rimediata a Benevento, ma deve fare a meno di Abate, ancora alle prese con i postumi della distorsione alla caviglia subita al Pala Tedeschi, e Di Marzo.

PRIMO TEMPO – Avellino parte alla grande e fissa il vantaggio al 3’ con una bella rete firmata da Simone Massa: il ‘Cobra’ ruba pala a centrocampo e si invola verso la porta difesa da Natoli, bucandolo (0-1). I padroni di casa si organizzano e cominciano a macinare terreno, pattando i conti al 14’ con Arfeo (1-1). Passano dieci minuti e i gialloblù di mister Annunziata si portano in avanti con D’Argenzio, in giornata decisamente si (2-1). Ospiti che tentano di chiudere la prima frazione in parità, ci pensano Parente e Massa ad impensierire Natoli che però si fa trovare sempre attento. Squadre negli spogliatoi, Avellino riordina le idee per condurre una manovra offensiva più incisiva, i gialloblù fanno lo stesso per portare a casa i tre punti.
SECONDO TEMPO – Ripresa scoppiettante con i locali che aumentano il vantaggio con Ruoccolano (3-1), a cui però replica Milito dopo quattro minuti, sfruttando un buono scambio con Massa (3-2). Lupi costretti ad inseguire, sul 4-2 una buona azione personale di Giusti permette ad Avellino di accorciare: il ‘Vichingo’ mette la palla al centro dove c’è Milito che segna (4-3). Botta e risposta continui portano le squadre sul 4-4, con Parente che firma la rete del pareggio biancoverde, concludendo un’azione in contropiede portata da Erba. Ma è ancora una volta D’Argenzio, che a fine gara farà segnare un poker personale a referto, a ristabilire la superiorità per i gialloblù (5-4). Mister Carbone cambia tattica e si gioca il tutto per tutto per poter quanto meno racimolare un punto da questa insidiosa trasferta ed ecco che Erba veste il doppio ruolo di portiere e laterale, mossa azzardata visto il potenziale offensivo dei vesuviani che calano la mannaia. Arrivano a catena le reti firmate da Annunziata, Arfeo e sempre lui, D’Argenzio a tempo regolamentare ormai scaduto, che fissano il risultato finale sull’8-4.
Una sconfitta che brucia per com’è maturata, fermo restando la caratura tecnico tattica degli avversari, nettamente superiori come d’altronde dimostra il divario in classifica. Brava la New Team ad aver mantenuto salda la concentrazione nel momento più delicato, cosa che ha permesso ad Arfeo e soci di camminare sul velluto e concludere a proprio favore il match. Ma bravi anche i lupi a non aver mollato almeno fino ad oltre la metà del secondo tempo, mantenendo un sostanziale equilibrio perso poi nei minuti finali con il gioco del portiere avanzato. Tante le cose certamente da rivedere per il Cus Avellino C5, ma mister Carbone ora ha a disposizione due settimane di tempo per poter mettere sotto torchio i suoi e far quadrare i conti. Sabato, infatti, Venezia e compagni osserveranno il turno di riposo, prima di ospitare il prossimo 21 gennaio Fabio Oliva e i guerrieri del Napoli Lepanto.

I TABELLINI
NEW TEAM SANGIUSEPPE: Natoli (VK), Onorevole, Ruoccolano, Carbone, Annunziata (K), Severini, D’Argenzio, Arfeo, Catapano
All. Annunziata
CUS AVELLINO C5: Lepore (p), Milito, Balestrieri, Pulvirenti, Pascucci, Massa, Venezia (K), Erba (VK), Rizzo (p), Parente, Giusti
All. Carbone

ARBITRI: Giuseppe Aumenta di Sala Consilina (primo) e Vittorio Schettino di Salerno (secondo)
FINALE: 8-4
MARCATORI: 3’ pt Massa (CUS), 14’ pt 29’ st Arfeo (NEW), 23’ pt 12’ st 20’ st 31’ st D’Argenzio (NEW), 3’ st Ruoccolano (NEW), 7’st 16’st Milito, 19’ st Parente (CUS), 26’st Annunziata (NEW) Ammoniti: Ruoccolano (NEW)

Notizie correlate