Giro d’Italia, Pozzato batte Voeckler. Porte resta in “rosa”

Giro d’Italia, Pozzato batte Voeckler. Porte resta in “rosa”

PARTENZA – Alle 12.07 muovono 169 corridori (non partono Weylandt e Roels). Dà il via alla tappa il Sindaco di Città Sant’Angelo, Gabriele Florindi. Al km 9 allunga Flens che in breve guadagna terreno. Al km 15 il suo vantaggio è già di 1’55”. Al km 18, il corridore della Rabobank, viaggia con 3’43” sul gruppo compatto. Dal plotone escono due contrattaccanti, Krivstov e Kaisen. Al km 23 Flens ha 3’45” sui due inseguitori e 7’25” sul gruppo. La media della prima ora di corsa è di 36,200 Km/h.
Si forma un terzetto al comando quando la testa della corsa si trova al km 42. Si muovono subito le squadre dei velocisti, Garmin –Transitions e Htc Columbia su tutte, e il gruppo transita al km 46 con 6’12” di ritardo. Al km 57: 5’52”. A San Benedetto del Tronto (km 72) i battistrada conservano ancora 5’50”. Media dopo due ore di gara: 37,300 km/h.
A metà percorso 5’32” è il gap tra i fuggitivi e il gruppo. La media dopo 3 ore è di 38,000 km/h.
Traguardo Volante: Monte San Giusto – km 133
I passaggi: Flens, Kaisen e Krivstov quindi il gruppo compatto che transita con un ritardo di 4’52”.
Gran Premio della Montagna: Macerata [m 280] – km 150
Kaisen precede Krivstov e Flens. Il plotone si avvicina ai tre di testa, guidato sempre dagli uomini della Garmin – Transitions, e passa a 3’18” dai fuggitivi. Dopo 4 ore di corsa la media oraria è di 38,500 km/h. A 50 km dall’arrivo il terzetto di testa anticipa il gruppo di 2’57”. Ai -40: 2’40”. Al primo passaggio sotto lo striscione del traguardo i battistrada conservano ancora 1’27” sul plotone.
Inizia un circuito di 25 km che riporta verso l’entroterra per poi ritornare a Porto Recanati, dove ci sarà l’arrivo. La fuga viene annullata a 14 km dal traguardo. Allungo di Failli seguito da alcuni contrattaccanti.
Gran Premio della Montagna: Potenza Picena – 2° passaggio [m 188]
Questi i passaggi: Scarponi, Garzelli, Nibali e il gruppo allungatissimo. Si forma un gruppetto di 10 corridori in testa alla corsa: Basso, Cunego, Vinokourov, Garzelli, Scarponi, Pozzato, Nibali, Pinotti, Pineau e Voeckler. A 5 km dal traguardo i fuggitivi hanno un vantaggio di 23”. Ai – 4: 18”. Ai -3: 18”. Ai – 2: 7”.
Ultimo chilometro: 10 secondi. Parte lunghissimo Vinokourov con alla ruota Nibali. Rinvengono Pozzato e Voeckler.
ARRIVO – E’ Filippo Pozzato che si impone su Voeckler, Pineau e gli altri del gruppetto. Il gruppo della maglia rosa taglia il traguardo con 10” di ritardo. Tempo del vincitore: 5h 15’ 50”, alla media di 39,514 km/h. Premia il vincitore il Sindaco di Porto Recanati, Rosalba Ubaldi mentre la Maglia Rosa viene consegnata a Richie Porte dal Presidente della Provincia di Macerata, Franco Capponi.

Notizie correlate