Si lavora alla nuova stagione del Cus Avellino

Si lavora alla nuova stagione del Cus Avellino

Mentre la squadra gode delle meritate vacanze post campionato, dietro le quinte è cominciato il lavoro della dirigenza per pianificare il prossimo campionato, che vedrà ancora il Cus Avellino C5 calcare i campi della C1 regionale. La società del DS Izzo e del DG Lanzetta intende ricominciare da dove si è finito, in una sorta di ‘trade union’ tra l’esaltante stagione appena conclusasi e il prossimo campionato che si intende costellare di tanti e nuovi successi. Quest’anno i lupacchiotti si sono fermati alla semifinale play off, persa in malo modo nel catino di San Marzano. In ogni caso, il bilancio di questo campionato non può che essere positivo per Venezia e soci. Si riparte dal quarto posto, però, con tutte le intenzioni di migliorare. Anzi, la dirigenza vuole puntare, quest’anno più che mai, al fatidico salto di categoria. Per far ciò, però, c’è bisogno del supporto di sponsor che possano offrire il proprio contributo affiancando il proprio nome a quello di coloro che già questa stagione hanno dato fiducia all’operato di dirigenza, staff tecnico e squadra. Ad oggi, infatti, la società è in attesa di proposte da parte di chiunque voglia intraprendere questa avventura: approdare in serie B passando per la porta principale. Quest’anno, i ragazzi di Carbone hanno dimostrato qualità tecniche e morali da veri campioni di sport, sia in campo che fuori, riuscendo a venir fuori da situazioni difficili (e in taluni tratti drammatiche) per le sorti del campionato con la consapevolezza di far parte di un gruppo solido, coeso, compatto, e quindi forte. Ora, partendo da questa base così consolidata, si spera si possa finalmente raggiungere quel risultato che si sta inseguendo caparbiamente da due stagioni, anche grazie all’ausilio di sponsor che possano abbracciare la causa e che, soprattutto, abbiano a cuore il futuro del movimento del futsal bianco verde, uno sport che in tanti anni ha fatto appassionare tante persone, come dimostrato dall’affluenza di pubblico sempre crescente in occasione delle gare casalinghe dei lupacchiotti, sfiorando quest’anno punte di 4000 presenze alla tendostruttura del Campo Coni di Via Tagliamento. Insomma, se le società concorrenti si muovono in sede di mercato, Avellino non sta certo a guardare. Nei prossimi giorni si attendono infatti le prime riconferme, a partire da quella del pluricollaudato allenatore, che anche per la stagione 2010-2011 sarà ‘Penna Bianca’ Pino Carbone.

Notizie correlate