Avellino, arbitra uno dei nove figli del Ministro che rispose a Papa Francesco

Ad arbitrare Monterosi-Avellino è stato designato Michele Delrio, detto “Billo”.

Ha 26 anni ed è laureato in Giurisprudenza, è uno dei nove figli dell’ex Ministro e da tre anni nei quadri della Commissione Arbitri Interregionale.

Il giovane arbitro ha avuto un momento di notorietà quando rispose con un tweet alle parole di Papa Francesco.

Durante un incontro in Vaticano con l’allora Ministro Graziano Delrio, apprendendo dei suoi nove figli, il Pontefice gli disse che con altri tre figli avrebbe vinto il campionato.

«Io però arbitro, perchè si gioca in undici», fu la replica di Michele Delrio, uno che non le manda a dire.

Quando suo padre era responsabile delle autonomie regionali e dello sport nel Governo Letta, il giovane Michele giudicò in modo negativo l’attività dell’esecutivo: «In 10 mesi nulla è stato fatto in tema di lavoro, oltre a rifinanziamento a cassa integrati. Pasticcio sull’Imu, pasticcio su Bankitalia, pasticcio su decreto carceri. Al Paese non serve un eroe ma un governo, che possibilmente governi e non punti a sopravvivere».

A chi gli fece notare la contraddizione, Delrio junior rispose: «Dico ciò che penso indipendentemente da mio padre».

Attenzione in campo, dunque: con questo arbitro le raccomandazioni è lui a farle anzichè riceverle.

Ultimi Articoli