Avellino calcio, Ignoffo ringrazia (anche Di Somma) e attacca: “Avrei raggiunto l’obiettivo”

E’ durata nove giornate (3 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte) l’esperienza di Giovanni Ignoffo da allenatore dell’Avellino. 

Il tecnico siciliano è stato sollevato ieri dall’incarico, dopo avere diretto la prima seduta di allenamento della settimana che porta alla sfida interna col Bari. Al suo posto Ezio Capuano, già impegnato questa mattina, al Partenio-Lombardi: nel pomeriggio è in programma la conferenza stampa di presentazione.

Ignoffo ha salutato la città con un post pubblicato su Facebook, nel quale ha ringraziato chi gli ha permesso di allenare l’Avellino, compreso Salvatore Di Somma che lo scelse ad agosto al posto di Capuano, per evitare la contestazione della Curva Sud (ora in silenzio), salvo poi metterlo alla porta, comunicandogli l’esonero solo dopo aver trattato e trovato l’accordo con Capuano.

“Voglio ringraziare le persone che fin qui mi hanno dato l’occasione di allenare l’Avellino Calcio, in primis la proprietà, il direttore tecnico Di Somma e di seguito tutte le persone che sono state al mio fianco (il team manager, l’ufficio stampa, i massaggiatori, i dottori, il magazziniere e tutto lo staff) per costruire e avverare un sogno, un obiettivo raggiungibilissimo. Un grazie particolare al gruppo, una squadra che mi ha sempre seguito e dimostrato grande attaccamento. Grazie Avellino, sarò sempre il primo tifoso, che vuole il bene di questa squadra e di questa città”, questo il messaggio di Ignoffo.

Ultimi Articoli