Scandone, seconda vittoria di fila: Montegranaro battuta 93-84

SCANDONE AVELLINO – Prima giornata di ritorno. Avellino ospita Montegranaro con l’obiettivo di porgere l’altra e di riscattare lo stop subito all’andata. I marchigiani, terzultimi, dopo i successi contro Caserta e Cantù, hanno subito nello scorso turno la sconfitta contro Siena. La Sidigas, qualificata per le Final Eight di Coppa Italia, punta al secondo successo casalingo consecutivo dopo la vittoria della scorsa settimana contro Venezia.

Quintetti iniziali:
Avellino: Green, Gaddefors, Golemac, Johnson, Dean
Montegranaro: Di Bella, Zoroski, Mazzola, Ivanov, Kirksay

1° quarto: 27-24
Ai tre liberi di Dean (fallo di Kirksay) replica Ivanov con una bomba (3-3), mentre Kirksay al secondo fallo va in panchina temporaneamente. Gaddefors firma il 5-3 dalla lunetta, Mazzola pareggia da sotto. Ivanov-Dean, 7 pari; Mazzola da sotto, poi Zoroski dai liberi mette il +4 (7-11). Johnson realizza un solo libero, Ivanov da sotto non sbaglia, poi Dean e Zoroski si esaltano da 3 punti (11-16), Johnson e Nicevic segnano da dentro (13-18), Green in lunetta sfrutta i tre liberi per fallo subito da Di Bella: 3/3 e 16-18 al 5’30”. McNeal dai liberi 16-20, poi da sotto realizza il 17-22 e qui c’è il break di 9-0 per i padroni di casa firmato Dean (3), Slay (2), Gaddefors (2), Green (2) che consente il sorpasso e il primo set si chiude con canestro di Mazzola e libero di Soloperto per il 27-24 finale.

2° quarto: 49-38
Dopo il canestro di Soloperto, si scatena Kirksay (4 punti) e con Mazzola firma un break di 0-6 che vale il sorpasso (29-30). Green rimette la freccia da 3 (32-30) ma il pareggio di Ivanov è immediato. Botta e risposta Dean-Karl, poi Mazzola segna il 34-36. Slay e Golemac a canestro: il 4-0 vale un nuovo sorpasso 38-36. Avellino non si ferma e in 1’30” tocca il 42-36 (8-0) firmato Dean, Slay e Golemac. Antonutti commette il 4° fallo, gli arbitri sanzionano un tecnico a coach Valli per protesta e Slay va in lunetta 4 volte e allunga il break sul 14-0 che vale il 46-36 per la Sidigas Fallo tecnico di Antonutti 4° fallo; fallo tecnico a Valli al 19’20”. Botta e risposta Karl-Green con la tripla del folletto statunitense che permette ad Avellino di volare sul 49-38.

3° quarto: 63-64
Parte forte Montegranaro (2-11) con tre bombe (51-49), Slay respinge il sorpasso sutorino con due canestri da dentro l’area (55-49). Ancora Zoroski, a segno da 3, poi è Di Bella a segnare la quinta tripla in 5’ degli ospiti ed è pareggio, annullato il +11 della Sidigas del 20’. Gaddefors da tre e Slay riportano la Sidigas avanti 60-55. Stesse modalità per lo 0-5 firmato Kirksay-Di Bella. Il terzo periodo si chiude con una tripla di Golemac, il canestro di Karl e i liberi di Mc Neal per il 63-64 al 30’.

4° quarto: 93-84
Nel finale c’è la trasformazione della Sidigas. Dopo aver subito il 63-66 da McNeal, la Scandone piazza un parziale di 14-5 grazie alle “bombe” di Slay, Dean e Golemac (2 di fila) per il 77-71. Ai liberi Montegranaro riduce con Ivanov e Kirksay 77-74 (35’). In lunetta anche Green (1/2) per il 78-74, poi Gaddefors 80-74 sempre dalla linea della carità. Ivanov riduce da sotto, Johnson mette un solo libero (81-76). Fase finale piuttosto confusa, Green realizza due liberi, Gaddefors altri due e Avellino si avvia al successo (85-77). Mazzola esce per cinque falli, si va spesso in gita in lunetta, Montegranaro prova un disperato recupero, Avellino punta ad annullare il +11 dell’andata ma si ferma sul +9. Contava soprattutto la vittoria.

Notizie correlate