Caja: Cremona, salvezza vicina. Ma attenti all’Air

Caja: Cremona, salvezza vicina. Ma attenti all’Air

L’ allenatore della Vanoli Gruppo Triboldi, non ammette cali di tensione, troppo importante la gara di domenica (PalaRadi ore 18.15) con l’Air Avellino. La salvezza, ancora da mettere in cassaforte, è un obiettivo fondamentale per la squadra, il club ed un’intera provincia.
«Il kappaò di Varese? Non ci interessa, non vogliamo sprecare energie, siamo vicinissimi al traguardo finale, non bisogna perdere la concentrazione. Nella nostra testa c’è solo Avellino, nient’altro» spiega il tecnico dei lombardi, Attilio Caja.
A distanza di tre mesi dal proprio mandato, come si vivono questi momenti della stagione?
«Non siamo impazienti, aspettiamo con serenità domenica, anche perché dobbiamo recuperare qualche giocatore acciaccato. Questi giorni di lavoro in palestra sono fondamentali per arrivare pronti all’ultimo appuntamento della stagione».
Come si prepara una partita come questa?
«Come abbiamo sempre fatto, lavorando in palestra, provando le nostre cose, non cambia nulla».
Qualcuno dice che sarà partita vera fino a qualche minuto dalla fine, poi magari vincerà Avellino con uno scarto che potrebbe andare bene anche per voi…
«Calcoli non ne vogliamo fare, andiamo in campo per vincere, perché vogliamo regalare al nostro pubblico una vittoria per chiudere nel migliore dei modi questa stagione».
Ormai l’hanno definita allenatore da missioni speciali, dopo Roseto e Milano, anche con Cremona le sta riuscendo di raggiungere un obiettivo entrando in corsa.
«Ne parliamo da lunedì, abbiamo davanti tre mesi senza basket e stileremo dei bilanci. Adesso però siamo concentra ti sul nostro obiettivo, non farcela sarebbe una beffa arrivato fin qua. Nella pallacanestro ne ho viste tante, non ci sentiamo sicuri, sappiamo che manca un altro passo».

Notizie correlate