E’ guerra aperta tra Meneghin e Lega A

E’ guerra aperta tra Meneghin e Lega A
E’ guerra aperta tra Fip e Lega A. Ieri i club si sono riuniti a Bologna ed hanno deciso unanimemente il blocco dei campionati per la prossima stagione e hanno vietato di rispondere alla convocazione in nazionale under 20,18,16 ai propri tesserati. Meneghin presidente della Fip non l’ha presa tanto …

E’ guerra aperta tra Meneghin e Lega A

E’ guerra aperta tra Fip e Lega A. Ieri i club si sono riuniti a Bologna ed hanno deciso unanimemente il blocco dei campionati per la prossima stagione e hanno vietato di rispondere alla convocazione in nazionale under 20,18,16 ai propri tesserati. Meneghin presidente della Fip non l’ha presa tanto bene tanto da attaccare la lega ed il suo presidente. “Sono assolutamente indignato. La maglia azzurra la si ama indossandola, non evitandola. Ho cominciato a giocare in Nazionale a 16 anni e non posso accettare che si possa impedire ad un ragazzo, che lo merita, di giocare in Nazionale. Per quanto riguarda i giocatori da impiegare devo dire che in questi anni, alla fine, le società della Lega di Serie A hanno sempre giocato come volevano. Abbiamo lavorato con il presidente della Lega Valentino Renzi per otto mesi e adesso ci ricattano con i ragazzi. Non lo accetto. Se rinunciare ad un solo giocatore italiano in più, fra due stagioni, è un così grande problema, che non giochino. Andremo avanti comunque. Non posso accettare di continuare a stare sotto continuo ricatto. Di certo non siederò più a nessun tavolo di trattativa finché continueranno in questo atteggiamento”.

Notizie correlate