La Scandone si assicura il derby: 79-75 su Caserta. Il terzo posto è della Sidigas

AVELLINO BASKET –Derbissimo per la Scandone di Sacripanti che prova a consolidare il proprio piazzamento alle spalle di Milano. I biancoverdi vogliono un successo per continuare a sognare.

QUINTETTI INIZIALI

Avellino: Ragland, Logan, Leunen, Cusin, Thomas

Caserta: Giuri, Gaddefors, Diawara, Watt, Putney

 

PRIMO QUARTO: 8-19

La Scandone va a canestro con Cusin. Giuri, Gaddefors e Putney  regalano il 2 a 6. Randolph non è in giornata, mentre Jones e Thomas cercano di dare una scossa ad Avellino, Diawara e Putney non sono da meno e il parziale termina 8 a 19 grazie ad una tripla di Boltic. Una Sidigas che praticamente non è mai in partita. Una prestazione quella dei biancoverdi nei primi dieci minuti da dimenticare.

 

SECONDO QUARTO: 34-34

Gadderfors e Logan vanno subito a canestro. Jones e Logna danno la scossa ai biancoverdi che vogliono riprendere subito il derby. ). Zerini si inventa una bella tripla che regala il -4, ma Berisha e Gaddefors rimettono le cose nuovamente in chiaro (21 a 30). Gioco da tre punti di Randolph con Berisha che non sbaglia praticamente nulla. Sette punti di fila per Avellino targati Randolph, Thomas e Ragland riportano i lupi a -2 (31 a 33). Diawara, tripla di Thomas e la Sidigas completa il gap e chiude il primo tempo in parità 34 a 34.

TERZO QUARTO: 57-51

Giuri e Ragland aprono il parziale.  Si lotta unto a punto, Putney e Jones permettono di incrementare il punteggio delle rispettive squadre. Si lotta punto a punto con la Scandone che vola a più sei: 50-44. Ragland, Berisha e Johnson finisce: 57-51. Avellino ha cambiato marcia, i lupi stanno cercando di imporre il loro gioco.

QUARTO QUARTO: 79-75

E’ subito una tripla di Zerini ad aprire il parziale per un Avellino che prende il largo. Gaddefors ex di turno si guadagna un gioco da tre punti e prova a mettere nuovamente paura ai biancoverdi. Ragland con una tripla consegna vittoria e terzo posto ai biancoverdi. Termina 79 a 75. Esplode la gioia del popolo irpino dopo una vittoria che regala un importantissimo traguardo ai padroni di casa.