Scandone, Sacripanti sempre più lontano. Cinque nomi per la successione

Tra mercoledì e giovedì si deciderà il futuro di Pino Sacripanti. Il tecnico cantuino scenderà in città per parlare con De Cesare e successivamente si deciderà il suo destino. Anche se una permanenza in biancoverde è molto difficile. Dopo tre anni, potrebbe esserci la svolta, con la piazza che dopo i risultati altalenanti di questa stagione, ha praticamente “esonerato” l’allenatore.  Ramagli (Bologna), Menetti (Reggio), Buscaglia (Trento) e Bucchi i nomi che circolano con una certa insistenza per la sua succesione. Ma non è nemmeno da escludere un ritorno: quello di Capobianco.  Di sicuro il tecnico della prossima Scandone, sarà un italiano.

Notizie correlate