Appello dei tifosi: il lupo non deve morire

Appello dei tifosi: il lupo non deve morire
Escono allo scoperto. Lo fanno con una lunga e accorata lettera. I tifosi dell’Avellino scendono in campo: obiettivo non far scomparire la squadra che da anni li accompagna in mille battaglie. Il protagonista della lettera, che i supporter hanno distribuito stamattina nel corso di un incontro al Bar…

Appello dei tifosi: il lupo non deve morire

Escono allo scoperto. Lo fanno con una lunga e accorata lettera. I tifosi dell’Avellino scendono in campo: obiettivo non far scomparire la squadra che da anni li accompagna in mille battaglie. Il protagonista della lettera, che i supporter hanno distribuito stamattina nel corso di un incontro al Bar Broadway, è il lupo stesso che chiede alla sua gente di non lasciarlo solo, di non farlo morire. “Sono il lupo – si legge nella missiva – ho dato tanto e cosa vi ho chiesto mai, io? Niente. Niente che non fosse gridare il nome mio e dei miei fratelli: lupi, lupi- L’avete urlato per quasi cento anni: fatelo ancora, fatelo ora, più che mai. Lottate per me e non lasciate che io muoia. Sareste peggiori di chi mi ha ucciso”. Non è mancato l’appello alle istituzioni affinchè si interessino concretamente, e non per motivi di campagna elettorale, alle sorti del lupo, patrimonio prezioso per Avellino e tutta l’Irpinia.