Calcio Avellino, Taccone: “Il futuro di Foscarini dipende da eventuali ingressi in società”

Alla fine della conferenza stampa di presentazione della nuova applicazione, il patron dell’Avellino Walter Taccone parla del futuro del club e del tecnico Claudio Foscarini: “Oggi 31 maggio non sappiamo ancora se Taccone conserverà il timone di questa società in maniera autonoma. Questa mattina ho avuto una chiacchierata piacevole con il mister, in cui mi ha dato anche dei suggerimenti a seguito di questi due mesi di convivenza. Ho molto apprezzato Foscarini perchè non si è parlato nè di soldi, nè di giocatori, ma solo di organizzazione.

Dopo questo confronto, se resto, programmiamo il futuro insieme al mister, se non dovessi restare, lo presenterò ai nuovi soci.

Chi verrà – e sono quattro le cordate che vorrebbero prendere in mano la situazione – dovrà dare continuità all’Avellino. Sto vendendo il mio 80% a zero euro e se entra qualcuno deve convincermi. Lo faccio per me, per voi, per noi. Il 100% non lo cederò mai, neanche per offerte vantaggiose.

Vorrei che i nuovi soci alzassero l’asticella e coinvolgessero i nostri tifosi per maggiori investimenti. Tra una settimana ci rincontreremo con il mister – nostro dipendente fino al 30 giugno – e chiuderemo il discorso.

L’Avellino, nuovi soci o no – precisa Taccone – si iscriverà al nuovo campionato. Ci sono due imprenditori importanti che conosco personalmente, gli altri due sono gruppi esteri sui quali devo fare delle valutazioni.

Tra i giocatori che rimarranno in biancoverde – conclude – figurano: Pecorini, Falasco, Ngawa, Migliorini, Castaldo, Ardemagni e Mokulu che torna. Se qualcuno di loro dovesse andare via, sarà sostituito in maniera più che degna”.