Calcio, querelle stadio: Taccone si rivolge all’Arbitrato

La querelle Partenio-Lombardi potrebbe essere risolta dall’Arbitrato, organo terzo preposto a verificare l’ammontare economico dei lavori effettuati dalla società U.S. Avellino in merito al restyling dell’impianto sportivo, autorizzati dall’amministrazione comunale.

Il patron biancoverde Walter Taccone – a cui sono stati richiesti da Palazzo di Città 800 mila euro per pregressi canoni di locazione – potrebbe ricorrere a questa soluzione.

Una questione che tiene i tifosi del lupo con il fiato sospeso: è impensabile che l’Avellino possa disputare le gare interne di campionato in un impianto diverso dal Partenio.