Campilongo/2: “La mia coscienza è serena”

Campilongo/2: “La mia coscienza è serena”
Mister Campilongo si prende le sue responsabilità, anche se sa di aver fatto il possibile e che ha cercato di far dare il massimo alla sua squadra. “ La mia coscienza è apposto. Purtroppo troppe cose negative hanno inficiato nel nostro cammino. Se penso che De Zerbi è stato la maggior parte infortu…

Campilongo/2: “La mia coscienza è serena”

Mister Campilongo si prende le sue responsabilità, anche se sa di aver fatto il possibile e che ha cercato di far dare il massimo alla sua squadra. “ La mia coscienza è apposto. Purtroppo troppe cose negative hanno inficiato nel nostro cammino. Se penso che De Zerbi è stato la maggior parte infortunato e quando è stato a disposizione ha dato un grossa mano alla squadra siglando gol importanti per non parlare di Sforzini e nel loro momento migliore ho dovuto fare a meno di entrambi”. Qualcuno lo accusa di aver fatto giocare Citola a singhiozzo ma l’allenatore biancoverde si difende. “Vi sbagliate Nicola è un giocatore importante con me ha sempre giocato i primi due mesi purtroppo lui conviveva con un problema al ginocchio che non lo facevano allenare al meglio Questo campionato è difficile e lungo ed è difficile disputare 42 partite senza i giusti ricambi”. Voleva cercare l’impresa dove i suoi predecessori avevano fallito. “Sono cresciuto in questa città come giocatore, avrei voluto tanto riuscire in questa impresa, forse se fossi arrivato prima, nel periodo in cui sono stato qua ho fatto di tutto per il bene di questa società”.

Notizie correlate