Day after e futuro incerto

Day after e futuro incerto
Tutto avrebbero voluto tifosi e squadra, ma non retrocedere a Salerno dopo aver perso un derby tanto atteso. Ed invece così è stato. Niente più speranze, seppur flebili, niente più calcoli. L’Avellino è in C. Non ancora matematicamente, ma neppure un miracolo potrebbe salvarla. Quello che resta da s…

Day after e futuro incerto

Tutto avrebbero voluto tifosi e squadra, ma non retrocedere a Salerno dopo aver perso un derby tanto atteso. Ed invece così è stato. Niente più speranze, seppur flebili, niente più calcoli. L’Avellino è in C. Non ancora matematicamente, ma neppure un miracolo potrebbe salvarla. Quello che resta da salvare ora è l’onore ed il futuro. Un futuro come sempre incerto grazie a Pugliese e alla sua totale mancanza di programmazione. Tre retrocessioni in cinque anni, pochi giocatori di proprietà ed un infinito numero di calciatori, allenatori e dirigenti. Ma il patron resta al suo posto, non si muove, almeno per ora. E semmai deciderà di vendere seriamente comincerà un’altra telenovela, la solita che caratterizza ogni estate. Ed intanto il tempo passerà, la squadra e l’allenatore si costruiranno all’ultimo, ed un altro campionato di sofferenza è assicurato.

Notizie correlate