Inzaghi a casa di Aglietti. Empoli e Parma: duelli testacoda

Quindicesima giornata della Serie B ConTe.it che si apre al Benito Stirpe con il match tra Frosinone ed Avellino. I ciociari puntano al primo posto, almeno per una notte, in attesa delle altre gare. Sabato trasferte delicate per il Venezia, a Chiavari, e Bari, a Novara, mentre il Parma sfida in casa un Ascoli a caccia di punti salvezza. A lottare per la permanenza ci sono anche il Cesena, in campo ad Empoli in una gara dalla grande tradizione, mentre Foggia-Ternana Unicusano rappresenta ad oggi un vero e proprio scontro diretto. Cerca il tris la Pro Vercelli in casa di un Pescara che vuole tornare a vincere dopo aver perso 3 delle ultime 4 gare. Completano il quadro del sabato i match tra Brescia e Spezia e tra Perugia e Carpi. Domenica la sfida tra due delle rivelazioni di questo torneo, Salernitana e Cremonese, mentre lunedi va in campo il Palermo al Barbera contro il Cittadella.
Venerdi 17 novembre ore 20.30
Frosinone-Avellino (Stadio Stirpe) – Punta al primo posto, almeno in attesa del match del Palermo, il Frosinone di Moreno Longo che riceve allo Stirpe un Avellino reduce da due pareggi consecutivi. Ciociari senza Frara, Soddimo, Terranova ed il lungodegente Sammarco. Novellino ancora col 3-5-2 con Castaldo ed Ardegmagni di punta.
Probabili formazioni:
Frosinone (3-4-1-2): Bardi, Brighenti, Ariaudo, Krajnc, Ciofani, Maiello, Gori, Beghetto, Ciano, Dionisi, Ciofani. All. Longo.
Avellino (3-5-2): Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Laverone, Moretti, Di Tacchio, Lasik, Molina Castaldo, Ardemagni. All. Novellino.
Arbitro: Baroni.
Diffidati: Di Tacchio, Molina (Avellino).
Squalificati: D’Angelo (Avellino).

Sabato 18 novembre ore 15
Brescia-Spezia (Stadio Rigamonti) – Un punto separa in classifica Brescia e Spezia con i lombardi che vogliono tenere sotto i liguri che hanno pareggiato le ultime tre gare disputate. Le rondinelle invece hanno ottenuto un punto nelle ultime due gare e cercheranno di ritrovare il feeling con la vittoria sfruttando il fattore casa. Padroni di casa col dubbio sul versante mancino tra Longhi, favorito, e Furlan. Gallo perde Marilungo per un problema al ginocchio mentre rientrano i nazionali Calabresi, Maggiore e Pessina.
Probabili formazioni:
Brescia (3-4-2-1): Minelli, Lancini, Gastaldello, Somma, Cancellotti, Bisoli, Martinelli, Lonchi, Machin, Torregrossa, Caracciolo. All. Marino.
Spezia (4-3-1-2): Di Gennaro, De Col, Terzi, Giani, Lopez, Maggiore, Bolzoni, Pessina, Mastinu, Gilardino, Granoche. All. Gallo.
Arbitro: Di Martino.
Diffidati: Gastaldello, Lancini E., Martinelli, Somma (Brescia); Maggiore (Spezia).
Squalificati:

Empoli-Cesena (Stadio Castellani) – Tornare a quella vittoria che manca dal 24 ottobre è l’obiettivo dell’Empoli che in questo turno riceve al Castellani il Cesena di Castori, in serie positiva da 5 turni ma ancora penultimo in classifica. Vivarini deve verificare le condizioni di Pasqual, in caso di forfait spazio a Krunic sulla sinistra con Lollo in mezzo. Castori ha riabbracciato in settimana Cacia che è tornato in gruppo ma è ancora lontano dalla migliore condizione. Ballottaggio Di Noia-Schiavone.
Probabili formazioni:
Empoli (3-5-2): Provedel, Luperto, Romagnoli, Simic, Untersee, Bennacer, Castagnetti, Krunic, Pasqual, Donnarumma, Caputo. All. Vivarini.
Cesena (4-4-1-1): Agliardi, Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi, Kupisz, Kone, Schiavone, Dalmonte, Laribi, Jallow. All. Castori.
Arbitro: Balice.
Diffidati: Krunic (Empoli); Cascione (Cesena).
Squalificati:

Foggia-Ternana Unicusano (Stadio Zaccheria) – Sfida salvezza allo Zaccheria con il Foggia che punta ad invertire un trend che vede i pugliesi ultimi in classifica per rendimento casalingo con una sola vittoria ottenuta in 6 match disputati. Gli ospiti invece sono 3 punti sotto in classifica e vengono da 3 pareggi consecutivi ed in trasferta non hanno ancora mai ottenuto il bottino grosso. Stroppa senza Deli e Rubin, è però pronto Floriano. Per Pochesci dubbio in attacco tra Albadoro e Montalto come partner di Carretta. In porta potrebbe rientrare Plizzari.
Probabili formazioni:
Foggia (4-3-3): Guarna, Loiacono, Camporese, Martinelli, Rubin, Vacca, Agazzi, Angelli, Chiricò, Mazzeo, Floriano. All. Stroppa.
Ternana Unicusano (4-3-1-2): Plizzari, Vitiello, Gasparetto, Valjent, Ferretti, Varone, Defendi, Paolucci, Tiscione, Carretta, Finotto, Finotto. All. Pocheschi.
Arbitro: Pezzuto.
Diffidati: Agazzi (Foggia).
Squalificati:

Novara-Bari (Stadio Piola) – Cerca una vittoria che manca da quasi un mese il Novara di Corini che riceve un Bari che sembra aver trovato la giusta continuità anche se lontano dal San Nicola i ragazzi di Grosso non hanno ancora mai vinto. Per farlo pugliesi in campo con il tridente Galano-Improta-Cissè. Padroni di casa senza Chiosa, sostituito da Del Fabro, mentre a centrocampo è ballottaggio Casarini-Sciaudone.
Probabili formazioni:
Novara (3-5-2): Montipò, Golubovic, Del Fabro, Mantovani, Dickmann, Moscati, Orlandi, Casarini, Calderoni, Da Cruz, Macheda. All. Corini.
Bari (4-3-3): Micai, Anderson, Tonucci, Gyomber, Fiamozzi, Tello, Basha, Busellato, Improta, Galano, Cissè. All. Grosso.
Arbitro: Pillitteri.
Diffidati: Da Cruz (Novara); Busellato, Improta (Bari).
Squalificati:

Parma-Ascoli (Stadio Tardini) – Tre sconfitte consecutive hanno portato i marchigiani all’ultimo posto in classifica. L’Ascoli cerca quindi riscatto ma l’impresa è tutt’altro che facile in casa di un Parma che ha vinto 4 delle ultime 5 gare e che punta al primo posto spinto anche dalla nuova proprietà cinese. D’Aversa, senza i lungodegenti Ceravolo e Di Cesare, schiera il tridente Insigne-Calaiò-Baraye. Risposta di Fiorin affidata a Favilli, di nuovo al centro dell’attacco dopo la convocazione in Under 21. Fuori causa gli infortunati Padella, Buzzegoli e D’Urso.
Probabili formazioni:
Parma (4-3-3): Frattali, Mazzocchi, Iacoponi, Lucarelli, Gagliolo, Dezi, Scozzarella, Scavone, Insigne, Calaiò, Baraye. All. D’Aversa.
Ascoli (4-3-3): Lanni, Mogos, Mengoni, Gigliotti, Cinaglia, Carpani, Parlati, Bianchi, Varela, Baldini, Favilli. All. Fiorin.
Arbitro: Giua.
Diffidati:
Squalificati: Barillà (Parma).

Perugia-Carpi (Stadio Curi) – Ottenere una vittoria che manca oramai da quasi 2 mesi è l’obiettivo del Perugia con Breda che ha finora conquistato 2 punti in 3 gare alla guida degli umbri. Il Carpi dal canto suo è in piena lotta playoff e viene da 2 pareggi ed 1 vittoria nelle ultime 3 gare disputate. Umbri in campo con Han e Di Carmine di punta e con Belmonte esterno. Emiliani col dubbio Mbakogu che comunque non dovrebbe partire dall’inizio a scapito di Nzola.
Probabili formazioni:
Perugia (4-3-1-2): Rosati, Belmonte, Volta, Dossena, Pajac, Brighi, Colombatto, Bandinelli, Buonaiuto, Di Carmine, Han. All. Breda.
Carpi (4-4-2): Colombi, Vitturini, Ligi, Poli, Pachonik, Pasciuti, Verna, Sabbione, Jelenic, Nzola, Malcore. All. Calabro.
Arbitro: Sacchi.
Diffidati: Bandinelli (Perugia).
Squalificati: Cerri (Perugia).

Pescara-Pro Vercelli (Stadio Adriatico-Cornacchia) – 1 punto in 4 partite è lo score del Pescara che cerca un successo per rientrare nella lotta per i playoff. Di contro ci sarà però una Pro Vercelli che cerca il tris dopo il successo nel derby e quello con l’Empoli. Zeman non avrà a disposizione Balzano, Bovo e Proietti. Grassadonia senza gli squalificati Mammarella e Vives deve decidere tra Firenze e Bifulco in attacco.
Probabili formazioni:
Pescara (4-3-3): Fiorillo, Zampano, Fornasier, Coda, Mazzotta, Coulibaly, Palazzi, Brugman, Pettinari, Capone, Mancuso. All. Zeman.
Pro Vercelli (4-3-3): Marcone, Berra, Bergamelli, Legati, Barlocco, Germano, Altobelli, Castiglia, Firenze, Raicevic, Morra. All. Grassadonia.
Arbitro: Piscopo.
Diffidati: Coulibaly (Pescara); Konate, Legati (Pro Vercelli).
Squalificati: Mammarella, Vives (Pro Vercelli).

Virtus Entella-Venezia (Stadio Comunale) – L’ultimo successo in campionato per la Virtus Entella risale ormai all’8 ottobre, 3-0 al Brescia, e Aglietti, dopo il pareggio di Avellino, punta al bottino grosso contro un Venezia, secondo in classifica, e reduce da due vittorie di fila. Vicini al rientro Luppi ed Aramu ma Aglietti davanti dovrebbe affidarsi nuovamente a La Mantia e De Luca. Inzaghi con Audero che rientra dalla convocazione con gli azzurrini mentre solo Russo e Fabiano sono indisponibili.
Probabili formazioni:
Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci, Belli, Benedetti, Pellizzer, Brivio, Eramo, Troiano, Crimi, Nizzetto, La Mantia, De Luca. All. Aglietti.
Venezia (3-5-2): Audero, Modolo, Andelkovic, Domizzi, Zampano, Falzerano, Bentivoglio, Pinato, Garofalo, Marsura, Moreo. All. Inzaghi.
Arbitro: Illuzzi.
Diffidati:
Squalificati:

Domenica 19 novembre ore 17.30
Salernitana-Cremonese (Stadio Arechi) – Appaiate a 21 punti in classifica ci sono due delle più grandi sorprese di questo campionato, Salernitana e Cremonese che si sfidano in questo primo posticipo del quindicesimo turno con l’obiettivo di confermarsi nelle zone alte della graduatoria. Mantovani in dubbio per Bollini che ha provato Minala dietro. Tesser con Piccolo e Mokulu davanti mentre Paulinho è tornato ad allenarsi ma non sembra essere favorito per partire titolare.
Probabili formazioni:
Salernitana (3-5-2): Radunovic, Mantovani, Pucino, Vitale, Di Roberto, Minala, Signorelli, Ricci, Alex, Bocalon, Rodriguez. All. Bollini.
Cremonese (4-3-1-2): Ujkani, Almici, Claiton, Canini, Renzetti, Arini, Pesce, Croce, Piccolo, Brighenti, Mokulu. All. Tesser.
Arbitro: Chiffi.
Diffidati: Minala, Vitale (Salernitana).
Squalificati: Gatto (Salernitana).

Lunedi 20 novembre ore 20.30
Palermo-Cittadella (Stadio Barbera) – Chiude il quadro del quindicesimo turno la sfida tra la capolista Palermo ed il Cittadella di Venturato, mai vittorioso nelle ultime tre giornate in cui ha collezionato 2 punti. Tedino ritrova dopo due mesi Aleesami e i nazionali. Venturato con Pezzi sull’out di sinistra al posto di Benedetti.
Probabili formazioni:
Palermo (3-5-2): Posavec, Cionek, Struna, Bellusci, Rispoli, Murawski, Jajalo, Chochev, Aleesami, Coronado, Nestorovski. All. Tedino.
Cittadella (4-3-1-2): Alfonso, Salvi, Varnier, Scaglia, Pezzi, Bartolomei, Iori, Pasa, Schenetti, Litteri, Arrighini. All. Venturato.
Arbitro: Ghersini.
Diffidati: Jajalo, Murawski (Palermo).
Squalificati: Adorni (Cittadella).
Matteo Fantozzi (ha collaborato Alessandro Nobile)