La serie B dice no alle seconde squadre

La Lega di Serie B dice no alle seconde squadre. E’ stata questa la decisione presa nell’Assemblea odierna a Milano, dai 21 club cadetti presenti: “Deliberata all’unanimità la predisposizione di un’istanza formale, da inoltrare alla Figc, di modifica del Comunicato ufficiale n.42 in cui si disciplina l’introduzione delle seconde squadre in Serie C e in particolare, tematica osteggiata dai club della Lega B, la possibile promozione in Serie B: ‘L’istanza partirà fra stasera e domattina – fa sapere il presidente della Lega B Mauro Balataall’esito della quale noi ci siederemo a un tavolo, così come anche previsto nell’ultima Assemblea con la visita del vicecommissario della Figc Alessandro Costacurta, per confrontarci e valutare se questo progetto delle seconde squadre è spendibile in un campionato che ha una natura e una specificità tutta votata al territorio oltre alla formazione e valorizzazione dei giovani’. In caso di risposta negativa da parte della Figc, ha aggiunto il presidente della Lega B, “l’Assemblea ha deliberato di presentare il ricorso al Tribunale federale per chiedere l’annullamento della delibera“.

Notizie correlate