Lega A, Beretta presidente

Lega A, Beretta presidente
Maurizio Beretta è stato eletto presidente della neocostituita Lega Nazionale Professionisti di Serie A. La gestazione è durata due settimane appena. Dopo lo strappo con la Serie B del 30 aprile e la contestuale manifestazione di volontà della nascita della nuova Lega di Serie A, giovedì a Milano, a…

Lega A, Beretta presidente

Maurizio Beretta è stato eletto presidente della neocostituita Lega Nazionale Professionisti di Serie A. La gestazione è durata due settimane appena. Dopo lo strappo con la Serie B del 30 aprile e la contestuale manifestazione di volontà della nascita della nuova Lega di Serie A, giovedì a Milano, alla presenza del notaio Giuseppe Calafiori, è andata in scena la votazione da parte dei presidenti dei club di A, che ha dato risultato unanime. Dopo le anticipazioni del presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, e dell’ad rossonero, Adriano Galliani, che avevano parlato di “giornata storica”, è arrivata la conferma del primo presidente della Lega di Serie A, Maurizio Beretta, che rifiuta pero’ l’appellativo ‘storica’. “Si è trattato solo di un passaggio formale – ha affermato -, la volontà politica era stata già espressa il 30 aprile. Adesso si apre un cammino che ha di fronte a sè un anno di percorso, in quanto la Lega dovrà essere costituita e riconosciuta entro il 30 giugno 2010”. Giovedì in via Rosellini i 15 rappresentanti di Serie A presenti (assenti Catania, Reggina, Cagliari e Sampdoria i cui presidenti firmeranno l’atto costitutivo nei prossimi giorni) hanno provveduto all’approvazione dello statuto e del regolamento, che prevedono nell’organigramma soltanto presidente e assemblea, “che avrà un forte peso collegiale”, precisa Beretta, che parla del suo come di un ruolo “più tecnico che politico”.

Notizie correlate