Lega Pro, con il Perugia al via un’ecatombe?

Lega Pro, con il Perugia al via un’ecatombe?

E’ stata ammainata la prima bandiera in Prima Divisione di Lega Pro. E’ quella del Perugia, cancellato per mancanza di acquirenti (l’asta è andata deserta) dopo il fallimento della gestione Covarelli. I tifosi del Grifo sono disperati e la squadra umbra dovrà ripartire dai Dilettanti. Il bollettino di guerra delle lunghe estati calde del calcio italiano è solo agli inizi. Secondo la Gazzetta dello Sport mai come quest’anno l’allarme iscrizioni è stato così forte nella terza e quarta serie nazionale. Elenchi ufficiali non ne esistono e, dunque, siamo nel campo delle illazioni.
Ancora 60 società (su un totale di 90) devono comprovare entro la scadenza perentoria del 25 giugno di aver saldato ai dipendenti gli stipendi e i contributi fino al mese di aprile. Almeno 22 club, poi, viaggiano sul filo del rasoio e hanno grandi difficoltà a presentare la domanda di iscrizione la cui scadenza è fissata in modo altrettanto perentorio al 30 giugno.
Sta per partire anche la corsa al ripescaggio. Quest’anno, secondo la Figc, sarà l’ultima volta. Dal 2011-12 le squadre che salteranno non saranno più sostituite e i gironi di Lega Pro saranno stilati di conseguenza (quindi con meno di 18 squadre).

Notizie correlate