Re Umberto manda ko la Spal:1-0 il finale. Festa grande sugli spalti

AVELLINO-SPAL:1-0

Formazioni ufficiali

Avellino (4-4-2): Radunovic; Gonzalez, Migliorini, Djimsiti, Perrotta; Laverone (40′ Jidayi), Omeonga, Paghera(26′ st Bidaoui), D’Angelo; Eusepi (31′ st Castaldo), Ardemagni. A disp.: Lezzerini, Verde, Belloni, Solerio,  Gavazzi, Camarà. All.: Novellino.

Spal (3-5-2): Meret; Gasparetto, Giani, Cremonesi; Ghiglione (34′ Strefezza), Schiattarella, Arini, Schiavon (26′ st Antenucci), Costa; Finotto, Zigoni (15′ st Floccari). A disp: Marchegiani, Silvestri,  Mora, Castagnetti, Vicari,  Costa. All: Semplici.

MARCATORE: 4′ st Eusepi

Arbitro: Abbattista di Molfetta.

NOTE: Paganti: 2185. Abbonati: 3222. Ammoniti: D’Angelo, Paghera, Ardemagni (A), Meret, Cremonesi (S) Angoli: 6-4 Avellino. Rec: 0’pt, 6′ st

AVELLINO CALCIO – Walter Novellino cambia l’abito del suo Avellino per la gara contro la Spal. Il tecnico biancoverde manda in campo dal primo minuto Migliorini, Perrotta, Paghera e Eusepi. In porta torna Radunovic dopo l’impegno con la nazionale. 4-4-2 con Radunovic in porta, difesa a quattro composta da Gonzalez, Migliorini, Djimisiti e Perrotta. Laverone, Omeonga-Paghera e D’Angelo in mediana. Davanti Ardemagni ed Eusepi. Il tecnico di Montemarano deve rinunciare ancora una volta a Moretti.

Rivoluzione totale per la Spal. Mister Leonardo Semplici cambia la sua formazione per otto-undicesimi. Gli unici superstiti del match contro il Frosinone sono Cremonesi, Gasparetto e Schiattarella. 3-5-2 per la formazione di Ferrara. A sorpresa, solo panchina per Floccari e Antenucci.

LA GARA- Nessuna emozione nei primi dieci minuti di gioco, con le due squadre che si studiano a vicenda. 10′ Perrotta lancia D’Angelo sulla corsia di sinisra, il capitano va sul fondo e crossa in area, pallone troppo lungo per tutti. Da un angolo sbagliato dall’Avellino è la Spal a sfiorare il vantaggio in contropiede, ma al 14 Finotto giunto in area manda di poco al lato. 15′ errore di Eusepi in fase di ripiegamento, la sfera giunge a Schiattarella che calcia a rete. Tiro deviato in angolo. 27′ D’Angelo lancia Ardemagni in area, che si libera dell’avversario ma al momento di calciare cicca. Ammonito Paghera che salterà Frosinone.

34′ Laverone reclama un calcio di rigore, Meret tocca la sfera fuori area con le mani e viene ammonito. Punizione per l’Avellino.  Sulla sfera Paghera che mette in mezzo per Djimisiti. Colpo di testa sul fondo.  36′ tiro di D’Angelo ribattutto. Cresce d’intensità l’Avellino che cerca la via del gol. 40′  traversone di Ghiglione, la sfera giunge a Finotto che si volta e tira. Radunovic respinge e Gonzalez allontana. Pericolo per l’Avellino. Nel finale ammonito anche Ardemagni che salterà Frosinone.

SECONDO TEMPO- 2′ ammonito Cremonesi per un fallo su Laverone.  Sulla palla Paghera, la sua punizione viene deviata in angolo. 4′ Migliorini serve nello spazio Eusepi che si invola in area e porta i lupi in avanti per l’ 1-0. E’ un assedio dell’Avellino in questa prima fase del secondo tempo. I lupi cercano anche la seconda rete. 15′ D’Angelo si libera di un avversario e calcia a rete. Pallone che finisce alto. Semplici si gioca anche la carta Floccari al posto di Zigoni. 18′ Floccari a contatto con Migliorini, la Spal invoca il rigore, Abbattista fa proseguire.
19′ Radunovic salva su Floccari. L’ex Lazio e Bologna prova a mettere scompiglio nella retroguardia biancoverde. Novellino si gioca anche la carta Bidaui, il belga-marocchino subentra a Paghera.

27′ Omeonga serve Ardemagni che si libera di un avversario e calcia tra le mani di Meret. Al 30 l’Avellino si salva grazie ad un super Migliorini. Migliore in campo. Espulso il direttore generale Massimiliano Taccone. 34′ Bidaoui prova a mettere scompiglio nella retroguardia spallina. 38′ Castaldo da posizione defilata calcia al lato. 40′ esce Laverone ed entra Jidayi. Al 46′ ci prova Giani senza fortuna.  In pieno recupero espulso anche il tecnico biancoverde Walter Novellino. 49′ tiro debole di Castaldo bloccato da Meret. Bidaoui entra in area e serve Ardemagni, tiro bloccato da Meret. L’Avellino a denti stretti porta a casa una importantissima vittoria. Un successo fondamentale contro una delle regine del campionato. Grande vittoria dei lupo. E’ festa grande sugli spalti con i tifosi biancoverdi che festeggiano i propi beniamini.