Lupi, chi resta e chi va

Lupi, chi resta e chi va
L’Avellino del futuro è un punto interrogativo. Lo sono di meno i giocatori che ne faranno parte. I pezzi pregiati, da Mesbah a Koman, andranno via. Restano dodici giocatori. Djamel Mesbah sarebbe rimasto solo in caso di permanenza in B, ora sarà svincolato grazie ad una clausola contrattuale. Gli a…

Lupi, chi resta e chi va

L’Avellino del futuro è un punto interrogativo. Lo sono di meno i giocatori che ne faranno parte. I pezzi pregiati, da Mesbah a Koman, andranno via. Restano dodici giocatori. Djamel Mesbah sarebbe rimasto solo in caso di permanenza in B, ora sarà svincolato grazie ad una clausola contrattuale. Gli altri sono: Gragnaniello, Visconti, Pacilli, Defendi, De Martino, Ghomsi, Pecorari, Doudou, Ascenzi, Gaveglia,Tomeo, Pepe. Alcuni di questi ( tra cui Pacilli, Pecorari e Ghomsi) sono in scadenza nel prossimo giugno. La maggior parte sono prestiti: Venitucci ( Juve), Cosenza ( Reggina), Babu’ e Gazzola ( Catania), Koman e Padelli ( Sampdoria), Di Cecco ( Chievo Verona), Aubameyang (Milan), Sforzini ( Udinese), De Zerbi ( Napoli), Del Giudice ( Napoli – Aversa Normanna). Vasko’ è prestito con diritto di riscatto, insieme a Dettori. Due le comproprietà: Ciotola ( con il Pisa), e N’Ze (con l’Inter). Pellicori e Sestu ( sempre la metà) invece sono dell’Avellino e torneranno ( ma difficilmente ci rimarranno), dopo le stagioni disputate a Grosseto e Reggio Calabria. Insomma il futuro è un grande punto interrogativo. E le risposte possono arrivare solo dal patron Massimo Pugliese.

Notizie correlate