Modena – Avellino 2-1, lupi in Lega Pro

Modena – Avellino 2-1, lupi in Lega Pro
MODENA (3-4-1-2): Frezzolini; Gozzi ( 38’ Catellani), Cardone ( 27’ st Ricchi), Perna; Giampà, Bolano, Troiano, Tamburini; Pinardi; Biabiany ( 45’ st Koffi), Bruno; In panchina: Silvestri, Amerini, Longo, De Oliveira, Allenatore: Apolloni AVELLINO (4-4-2) : Gragnaniello, Gazzola, Pecorari, D…

Modena – Avellino 2-1, lupi in Lega Pro

MODENA (3-4-1-2): Frezzolini; Gozzi ( 38’ Catellani), Cardone ( 27’ st Ricchi), Perna; Giampà, Bolano, Troiano, Tamburini; Pinardi; Biabiany ( 45’ st Koffi), Bruno; In panchina: Silvestri, Amerini, Longo, De Oliveira, Allenatore: Apolloni AVELLINO (4-4-2) : Gragnaniello, Gazzola, Pecorari, Doudou, Mesbah; Pepe ( 12’ st Pacilli), Di Cecco, Dettori, Koman; Aubameyang ( 32’ st De Martino), Visconti (8’ st Vasko’); In panchina: Padelli, Ghomsi, Venitucci, Babu’ Allenatore: Campilongo Arbitro: Valeri di Roma Ammoniti: Troiano, Tamburini, Gazzola, Doudou, Di Cecco Espulsi: Gazzola al 55’, Pecorari 74’ ( doppio giallo) Gol: 31’ Bruno, 80’ Koman, 85’ Troiano MODENA – Un minuto di raccoglimento per ricordare Arcangelo Iapicca, storico presidente dell’Avellino promossa in serie A nel 1978, scomparso in mattinata. Campilongo deve rinunciare a Ciotola, infortunato. Per Apolloni difesa da inventare vista l’assenza di Diagouraga, Gasparetto, Gemiti. Prima occasione per il Modena al 6’ Biabany ci prova con una girata a volo di destro, ottima parata di Gragnaniello che manda in angolo. Bella azione all’11 per l’Avellino scambio Koman, Mesbah cross al centro per Aubameyang, colpo di testa di poco alto sulla traversa. Un minuto e risponde Biabiany a tu per tu con Gragnaniello che respinge, palla sui piedi di Pecorari che libera. Ancora tiro di Tamburini, il numero uno irpino ribatte in corner. Ritmo vibrante, squadre aggressive ed occasioni da entrambe le parte. Ma è Bruno al 31’ a portare in vantaggio il Modena: servito da Pinardi, l’attaccante tutto solo si presenta davanti a Gragnaniello e non sbaglia realizzando il diciottesimo gol stagionale. Ancora emiliani con Giampà (40’), destro potente, il portiere bianco verde blocca. Annullato allo scadere un gol a Bruno per netto fuorigioco di Biabiany. Ripresa che si apre con la punizione di Pepe (48’), Frezzolini di tuffo manda in corner. Campilongo si gioca la carta Vasko’ (56’) al posto di Visconti e poi Pacilli (57’) che rivela Pepe. Al 55’ l’Avellino resta in dieci per la doppia ammonizione di Gazzola. Occasione d’oro per Aubameyang (59’): palla d’oro di Mesbah, l’attaccante solo davanti alla porta manda fuori. Timida reazione del Modena (69’) con Biabiany, Gragnaniello blocca in tuffo. Ancora destro di Biabiany (73’) alto sulla traversa. Ed anche Pecorari si fa espellere al 74’ perché dopo il primo cartellino giallo, manda a quel paese l’arbitro Valeri che lo manda in anticipo negli spogliatoi. Avellino in nove che però riaccende incredibilmente le speranze al 80’ con Koman. Lancio lungo di Vasko’, per Koman che supera Frezzolini in uscita e sigla l’uno a uno. Apolloni tenta il tutto per tutto inserendo anche Catellani. Ma per l’Avellino è solo una illusione : all’85’ Troiano di testa segna il due a uno raccogliendo un pallone su punizione. Finisce due a uno per il Modena. L’Avellino retrocede in serie C, ma a testa alta e davanti a duecento, splendidi tifosi, che con passione e coraggio hanno creduto fino all’ultimo al miracolo.

Notizie correlate