Palermo e Parma avanti a braccetto, Virtus Entella di rimonta: tutti i risultati

Palermo-Avellino 3-0

Il Palermo ha battuto per 3-0 l’Avellino nella 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Un risultato che consente alla squadra siciliana di agganciare il il Parma al secondo posto con 63 punti, a -10 dalla capolista Empoli impegnata lunedì nel big match contro il Frosinone che attualmente è quarto a quota 62. Il Palermo si porta a casa l’intera posta in palio approfittando di due errori individuali di Morero nell’occasione dei due rigori trasformati da Coronado e Trajkovski. Di La Gumina l’altra rete dei siciliani. Nel primo tempo i rosaneri gestiscono la gara e trovano il vantaggio con un rigore di Coronado, concesso per trattenuta in area ai danni di Rispoli. In avvio di ripresa è La Gumina a raddoppiare con un bel destro su assist di Trajkovski. Il 3-0 porta la firma proprio di Trajkovski, su calcio di rigore concesso per fallo di Morero su La Gumina. Avellino ingenuo e poco cinico in zona gol, ora i campani sono a rischio playout.

Parma-Carpi 2-1

Una doppietta di Barillà consente al Parma di battere per 2-1 il Carpi nella 37esima giornata e di agguantare momentaneamente il secondo posto in classifica, in coabitazione con il Palermo e in attesa del big match di lunedì fra Empoli e Frosinone.

Nel primo tempo Parma in vantaggio grazie alla rete di Barillà, su assist di Di Gaudio. L’attaccante parmense si ripete in avvio di ripresa grazie ad una deviazione in mischia, su punizione di Siligardi. Il Carpi accorcia le distanze poco dopo con Poli, di testa su cross di Garritano. Finale di sofferenza per la squadra di D’Aversa, in dieci negli ultimi minuti per l’infortunio a Munari e avendo esaurito i cambi. Al Carpi non basta un’ottima prestazione, confermando tutti i suoi problemi in fase realizzativa. Ora i playoff sono più lontani.

Novara-Venezia 1-3

Vittoria esterna del Venezia, 3-1 in casa del Novara nella 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Tre punti pesanti per la squadra di Pippo Inzaghi che aggancia Perugia e Bari a quota 57 punti in piena lotta per i playoff. Ko pesante, invece, per il Novara che ora rischia di essere risucchiato in zona playout. Primo tempo molto tattico, con il Novara in vantaggio grazie ad un gol di Casarini. Il Venezia riesce però a ribaltare lo svantaggio iniziale grazie a una doppietta di Marsura e al gol di Bruscagin. Protagonista della gara Falzerano, che dopo aver sostituito Pinato confeziona tre splendidi assist per i suoi compagni. Il Novara, dal canto suo, nella ripresa non riesce a reggere l’urto del reparto offensivo avversario e alla fine è costretto ad alzare bandiera bianca.

Foggia-Bari 1-1

Termina 1-1 l’atteso derby pugliese fra Foggia e Bari valido per la 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Un risultato che consente al Bari di salire a quota 57 punti mentre il Foggia a 51 continua a sperare di entrare in zona playoff. Succede tutto nel primo tempo: padroni di casa in vantaggio grazie ad un’autorete di Gyomber, il pareggio del Bari è invece firmato da Nene’, abile a sfruttare un grave errore di Guarna. Nel secondo tempo, complice il gran caldo, cala il ritmo e le due squadre si affrontano per lo più a metà campo. Nessuna altra occasione da rete, con i due portieri di fatto inoperosi.

Salernitana-Cittadella 1-3

Preziosa vittoria in chiave playoff per il Cittadella, che espugna per 3-1 l’Arechi casa della Salernitana al termine di una partita divertente e ricca di occasioni da rete. Nel primo tempo Cittadella in vantaggio grazie alle reti di Schenetti e Salvi. La Salernitana è per lunghi tratti in difficoltà, anche se nel finale la squadra di Colantuono sfiora il gol con un palo di Rosina e con un tiro di Sprocati di poco a lato. Nella ripresa i granata accorciano le distanze con Schiavi, ma è ancora Schenetti a firmare la rete del definitivo 3-1 per il Cittadella. Da segnalare anche i tre pali colpiti dal Cittadella e i due dalla Salernitana, con i veneti che sbagliano anche un rigore con Salvi. Occasioni che legittimano il successo, il Cittadella con 55 punti resta in piena zona playoff mentre la Salernitana con 44 è ormai fuori da ogni discorso.

Virtus Entella-Pro Vercelli 3-2

La Virtus Entella supera per 3-2 la Pro Vercelli in quello che era un autentico spareggio salvezza, valido per la 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Tre punti fondamentali per i liguri, che salgono a quota 40 ed escono momentaneamente dalla zona playout. Sempre ultima invece la Pro che spreca tanto ed esce sconfitta. Partita incredibile a Chiavari: la Virtus sotto 2-0 (piemontesi avanti con un eurogol di Mammarella e Altobelli), ribalta il risultato nel finale con le reti di Crimi, La Mantia su rigore e Ardizzone. Lo stesso La Mantia fallisce un secondo rigore sul 2-2.

Cremonese-Ascoli 1-2

Colpo grosso dell’Ascoli, che supera in rimonta la Cremonese per 2-1 in trasferta nella 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Con questo successo i marchigiani appaiano Cesena e Pescara a quota 39 e vede la zona salvezza ora lontana solo un punto. Dal canto suo, la Cremonese rimane ferma a quota 43 e rischia di farsi risucchiare nella calda della classifica. I padroni di casa vanno in vantaggio nei primi minuti di gara grazie ad un gol di Camarà ma vengono raggiunti al quarto d’ora da Monachello su calcio di rigore. La rimonta dell’Ascoli si completa ad inizio secondo tempo con la doppietta firmata proprio da Monachello. Nel finale i bianconeri amministrano il vantaggio e non concedono spazi alla Cremonese, portando a casa una vittoria preziosissima.

Brescia-Cesena 0-0

Brescia e Cesena hanno pareggiato 0-0 nella 37esima giornata della Serie B ConTe.it. Un risultato che consente ai lombardi di confermarsi al dodicesimo posto con la salvezza sempre più vicina mentre i romagnoli si portano a 39 punti ma dovranno lottare fino all’ultimo per evitare i playout. Gara giocata a ritmi non altissimi, poche le situazioni pericolose. Nel primo tempo Brescia vicino al gol con una conclusione da fuori area di Bisoli mentre il Cesena recrimina per un rigore non dato dopo un contatto in area tra Minelli e Moncini. La musica non cambia nella ripresa, con le Rondinelle ancora pericolose con Bisoli mentre per il Cesena Laribi si divora un gol davanti al portiere calciando sull’esterno della rete.

Notizie correlate