Il Palermo vuole accorciare dalla vetta, alla Pro Vercelli serve un’impresa

Si chiude al Renzo Barbera la sesta giornata della Serie B ConTe.it con il posticipo tra Palermo e Pro Vercelli. Dopo 77 anni si ripropone una sfida che, nel precedente della stagione 1939/40, vide i piemontesi trionfare 4-1 in Sicilia.

Altri tempi e altro calcio quello, ma Grassadonia vuole comunque provarci al cospetto di una corazzata, quella di Tedino, costruita per vincere il campionato.

A tal proposito, i rosanero visti anche i passi falsi di Frosinone ed Empoli, puntano ad accorciare dalla vetta, distante ora 4 punti. La Pro Vercelli invece è ultima in classifica e non ha mai vinto finora. Le motivazioni insomma, da una parte e dall’altra, ci sono.

Capitolo formazioni – Tedino deve sciogliere il dubbio Coronado. Il brasiliano non è al meglio e potrebbe finire in panchina con Embalo al fianco di Nestorovski. Grassadonia dal canto suo non recupera Jidayi e conferma Bergamelli al centro della difesa. A centrocampo ballottaggio Germano-Altobelli col primo favorito.

Fischio d’inizio alle ore 20,30 affidato al signor Baroni di Firenze.

Probabili formazioni:
Palermo (3-5-1-1): Posavec, Cionek, Struna, Szyminski, Rispoli, Murawski, Gnahorè, Jajalo, Morganella, Embalo, Nestorovski. All. Tedino.
Pro Vercelli (4-3-2-1): Marcone, Ghiglione, Bergamelli, Legati, Mammarella, Germano, Vives, Castiglia, Firenze, Rovini, Morra. All. Grassadonia.
Arbitro: Baroni di Firenze.
Diffidati:
Squalificati: