Pugliese attacca Iannarone: dice solo bugie

Pugliese attacca Iannarone: dice solo bugie
Massimo Pugliese torna a parlare attraverso i comunicati stampa. Questa volta lo fa per attaccare l’ex presidente onorario Nicola Iannarone che, in una intervista rilasciata oggi al Mattino, sostiene che l’Avellino lasciata da Casillo a Pugliese fosse senza debiti, florida insomma. Ecco la risposta …

Pugliese attacca Iannarone: dice solo bugie

Massimo Pugliese torna a parlare attraverso i comunicati stampa. Questa volta lo fa per attaccare l’ex presidente onorario Nicola Iannarone che, in una intervista rilasciata oggi al Mattino, sostiene che l’Avellino lasciata da Casillo a Pugliese fosse senza debiti, florida insomma. Ecco la risposta di Pugliese. “Tali dichiarazioni mi fanno capire che l’Avv. Nicola Iannarone nel ricoprire, a suo dire, la carica di Presidente onorario dell’U.S. Avellino nella precedente gestione probabilmente non aveva neppure la facoltà di verificare i numeri relativi all’U.S. Avellino oppure, in caso contrario, queste dichiarazioni dimostrano la sua ignoranza in materia o eventualmente tanta malafede, cattiveria ed invidia. Infatti, guardando i numeri, risulta che l’ultimo bilancio ufficiale approvato dalla precedente gestione al 30 giugno 2004, presentava debiti per circa 11 milioni di euro e fondi oneri e rischi per un importo superiore al milione di euro per un totale superiore ai 12 milioni di euro oltre, ad ulteriori debiti emersi in seguito. Successivamente all’approvazione del bilancio al 30 giugno 2004, in data 5 luglio 2004, l’attuale proprietà sottoscriveva l’intero aumento di capitale sociale versando contestualmente nelle casse dell’U.S. Avellino l’importo di circa 3.200.000 euro garantendo quindi l’iscrizione al campionato 2004/05 così come ha fatto nei campionati successivi sino alla stagione 2008/09. Alla luce di ciò, ritenendo tali affermazioni oltre che ridicole e vergognose anche diffamatorie nei confronti del sottoscritto e di tutti i soggetti coinvolti, ho dato mandato ai miei legali di querelare l’Avv. Nicola Iannarone”.

Notizie correlate