Serie B – Frosinone ed Empoli rallentano. Riecco il Palermo

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), default quality

L’Empoli nel finale lascia due punti sul terreno del Castellani e manca la fuga. Finisce 1 a 1 con l’Avellino, così come con un pareggio in rimonta si conclude, 2 a 2, la trasferta del Frosinone a Cremona. Torna alla vittoria il Palermo, lo fa alla grande calando un poker contro l’Ascoli: 4 a 1. Al quarto posto c’è il Cittadella che vince anche a Chiavari con la Virtus Entella, 1 a 0, mentre continua la marcia del Venezia che fa sua la gara contro la Ternana: 2 a 0. Riprende la corsa verso i playoff del Foggia che vince al Piola di Novara: 1 a 0. 16 reti in questa prima parte della 28a giornata segnata dal maltempo e dal rinvio di quattro gare.

Le cronache – Nel turno infrasettimanale della Serie B ConTe.it i riflettori si posano sui pari ottenuti dalle prime due della classe. La capolista non va oltre l’1-1 in casa contro l’Avellino: quasi una beffa per la squadra di Andreazzoli, che dopo essere passata in vantaggio al 39′ con Zajc viene raggiunta al 95′ da D’Angelo, che già ammonito rimedia subito dopo il gol il secondo giallo. L’Empoli manca la vittoria numero 300 tra i cadetti, ma resta solitario in vetta salendo a 51 punti e mantenendo il punto di vantaggio sul Frosinone. Toscani però che avrebbero potuto allungare. La formazione di Longo esce infatti dallo ‘Zini’ con un pari in rimonta: con la Cremonese finisce 2-2 un match segnato da ben tre rigori. Padroni di casa che passano in vantaggio al 20′ con Scarpini e raddoppiano con Piccolo al 32′, entrambi a segno dal dischetto. Nella ripresa i laziali accorciano le distanze con due giocatori entrati nella seconda frazione, Daniel Ciofani (74′) e pareggiano con il penalty trasformato da Ciano (74′).

Il Palermo ringrazia e guadagna due punti sul duo di testa tornando al successo dopo quattro turni. I rosanero calano il poker all’Ascoli nella gara del ‘Barbera’ (4-1) e Tedino scaccia per il momento le nubi dalla panchina. Anche se sono i marchigiani ad aprire le marcature, al 42′ con Bianchi. Nella ripresa la riscossa dei padroni di casa. Dopo 40 secondi pareggia Rispoli, quindi Coronado firma il sorpasso (47′). Ancora Rispoli (55′) e Nestorovski (83′) arrotondano il tabellino. Tiene il passo anche il Cittadella: i veneti consolidano il quarto posto espugnando il campo dell’Entella a caccia di punti salvezza. Al ‘Comunale’ termina con la vittoria di misura della squadra di Venturato firmata dalla rete di Arrighini al 42′: punti che alimentano la corsa playoff. Allunga la striscia positiva il Venezia di Pippo Inzaghi, che regola la Ternana al ‘Penzo’ (2-0) e conquista la quarta vittoria consecutiva tra le mura amiche: lagunari a segno con un gol per tempo, Domizzi apre al 34′ e Stulac raddoppia a dieci minuti dalla fine. In mezzo, il rigore sbagliato da Zigoni e provocato da Valjent, espulso nell’occasione. Gli umbri di De Canio restano fanalini di coda della classifica. Successo esterno del Foggia, che passa a Novara (0-1) confermando l’ottimo momento di forma: per i pugliesi, quinta vittoria nelle ultime sei uscite. Al ‘Piola’ decide il gol di Kragl dopo 12 minuti. La squadra di Stroppa regge nonostante l’espulsione di Greco al 27′. Chiudono in dieci anche i piemontesi, che incassano un altro ko in casa: Sciaudone rimedia il rosso al 92′.

Notizie correlate