Serie B – Il Frosinone raggiunge il Parma, venete bloccate sul pari

Vince 2-0 il Frosinone in questo diciottesimo turno della Serie B ConTe.it contro l’ex Pasquale Marino e agguanta il Parma, provvisoriamente in testa alla classifica. 4 i pareggi in questo sabato di campionato, aperto dall’1-1 di Salernitana–Perugia. Stesso punteggio per Venezia–Pro Vercelli ed Ascoli–Virtus Entella. Finisce 2-2 invece la gara di Cittadella con l’Avellino che recupera nonostante l’inferiorità numerica. Vittoria per l’Empoli sul Carpi e toscani a -1 dalla vetta in attesa di Bari–Palermo.
Salernitana-Perugia 1-1
Una rete di Buonaiuto in pieno recupero consente al Perugia di evitare la sconfitta in casa della Salernitana nella gara valida per la 18/a giornata della Serie B ConTe.it. La sfida dell’Arechi termina infatti 1-1: entrambe le squadre salgono così a 23 punti. I padroni di casa partono meglio e sfiorano il vantaggio al 24′ con Bocalon, il cui tiro si spegne sul fondo. Campani insidiosi nuovamente al 41′ con Sprocati: il trequartista non inquadra però lo specchio della porta. Dalla parte opposta occasioni per Pajac e Buonaiuto, Adamonis controlla senza problemi. Nella ripresa gli ospiti aumentano la pressione ma a un quarto d’ora dalla fine è la Salernitana a sorpresa a passare in vantaggio con Bocalon, che trafigge Nocchi in spaccata sul’assist di Sprocati. Il Perugia si getta in attacco: Adamonis salva i suoi sul colpo di testa di Han, ma in pieno recupero non può far nulla sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Buonaiuto.
Ascoli-Virtus Entella 1-1
Un punto a testa per Ascoli e Virtus Entella. Si conclude con un pareggio, 1-1, la sfida del ‘Del Duca’. Sfuma al 90′ per il neo tecnico dei marchigiani Serse Cosmi l’esordio con vittoria. I bianconeri sbloccano il risultato dopo appena tre minuti con Clemenza che ruba palla a Troiano e batte Iacobucci con un rasoterra mancino. I liguri sono poi sfortunati nel colpire una traversa con Crimi, mentre l’Ascoli è costretto a sostituire addirittura due uomini per infortunio nei primi 45′: capitan Mengoni e Varela. Il pareggio della formazione di Aglietti giunge all’ultimo minuto della ripresa, con la punizione di Aramu che non lascia scampo a Lanni. Beffa per l’Ascoli che sale a 15 punti ma rimane all’ultimo posto in classifica, la Virtus Entella raggiunge quota 21.
Venezia-Pro Vercelli 1-1
Il Venezia centra il terzo pareggio nelle ultime quattro uscite non andando oltre l’1-1 in casa contro la Pro Vercelli e rinviando ancora una volta l’appuntamento con la vittoria che manca ormai da quasi un mese. I piemontesi invece tornano a muovere la classifica dopo il ko con il Parma e salgono a quota 18, restando invischiati nella lotta per non retrocedere. Al primo affondo l’undici di Inzaghi sblocca il risultato: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Cernuto salta più in alto di tutti e supera Marcone. La replica degli ospiti è affidata a Morra, la cui girata finisce fuori bersaglia. Poco dopo il Venezia sfiora il bis con un tiro a giro di Marsura a lato di un soffio. La Pro Vercelli è viva e risponde colpo su colpo: Audero con un grande riflesso nega il pareggio a Morra. Proprio un’incertezza in uscita dell’estremo difensore dei veneti in chiusura di frazione favorisce il pareggio di Firenze, che non sbaglia a porta sguarnita da due passi. Avvio di ripresa scoppiettante: da un lato ci provano Altobelli e Firenze, dall’altro Marsura e Pinato. Le squadre cercano entrambe i tre punti fino alla fine ma il risultato non cambia più.
Cittadella-Avellino 2-2
Match scoppiettante al ‘Tombolato’. E’ pareggio tra Cittadella ed Avellino: si conclude 2-2 con gli irpini capaci di riacciuffare i padroni di casa al 94′. Nel primo tempo veneti avanti dopo sette minuti con Chiaretti che insacca sotto la traversa dopo la respinta di Radu su Kouamé. Al 36′ il pareggio dell’Avellino con Lavarone che dal limite batte con un diagonale Paleari dopo una respinta della difesa di casa. Nella ripresa tegola per gli irpini che dal 54′ sono costretti a giocare in dieci per l’espulsione di Suagher. Il Cittadella sfrutta la superiorità numerica e al 77′ torna in vantaggio con il rigore trasformato da Iori. Paleari sventa il possibile 2-2 opponendosi alla grande sul colpo di testa di Asencio, Radu tiene a galla i suoi sventando il penalty calciato da Litteri che manca l’occasione di chiudere i giochi. In pieno recupero, si concretizza il pari: Castaldo fa sponda per Laverone che mette in fondo alla rete e firma la doppietta personale. Il Cittadella sale a quota 28 e fallisce l’aggancio alla vetta, l’Avellino sale a 21 punti.
Frosinone-Brescia 2-0
Dopo quattro pareggi consecutivi il Frosinone ritrova i tre punti battendo 2-0 il Brescia e agganciando il Parma a 30 punti in vetta alla classifica della Serie B ConTe.it. I padroni di casa premono da subito sull’acceleratore facendosi vedere dalle parti di Minelli in due occasioni con Citro. Gli ospiti però non si lasciano schiacciare e Caracciolo di testa all’11’ obbliga Bardi alla respinta di piede. Al 16′ Daniel Ciofani colpisce il palo con un tocco da due passi sul cross di Beghetto dalla sinistra. Il Frosinone insiste e subito prima della mezz’ora passa con un tocco morbido di Citro, lanciato da Ciano davanti al portiere dopo un errore in fase di impostazione. I ciociari non si accontentano e al 36′ Minelli mura il tentativo del solito Daniel Ciofani, per poi farsi trovare pronto al 43′ anche sul destro del fratello Matteo. L’undici di Longo spreca anche al 44′ con un colpo di testa di Brighenti fuori. Nella ripresa squillo del Brescia con Caracciolo prima e Lancini poi. A un quarto d’ora dal termine però Dionisi, subentrato dalla panchina, mette in ghiaccio la vittoria raddoppiando in girata sugli sviluppi di un corner. Nel finale le ‘rondinelle’ rimangono anche in dieci per l’espulsione di Meccariello per un brutto fallo da dietro su Dionisi. Caracciolo è l’ultimo ad arrendersi ma il risultato non cambia più e il Frosinone ritrova il successo.
Empoli-Carpi 1-0
L’Empoli supera l’ostacolo Carpi e si avvicina al Parma. Ai toscani basta il rigore trasformato da Donnarumma per fare bottino pieno contro gli emiliani nell’incontro del ‘Castellani’. La gara si decide sul finire del primo tempo. Poli interviene fallosamente sul numero 9 dell’Empoli, che si incarica direttamente di trasformare dal dischetto e firmare il suo ottavo gol stagionale (44′). Nella ripresa la difesa di Vivarini regge senza troppi problemi anche perché gli ospiti non riescono ad incidere in avanti. I toscani, al quarto risultato utile consecutivo, salgono a 29 punti e, insieme al Frosinone, agganciano Palermo e Bari, portandosi a -1 dalla capolista Parma.

Notizie correlate