Sforzini: “Solo questa piazza poteva farmi sentire vivo”

Cinque gol all’attivo fino a questo momento. Tutti decisivi, tutti che hanno portato punti importanti all’Avellino di Archimede Graziani.

Ferdinando Sforzini è tornato all’ombra del Partenio determinato, volenteroso di riportare i lupi presto nelle categorie che meritano: “Ero come un leone in gabbia, il mio gol è stato liberatorio. Ma soprattutto è stata fondamentale la vittoria. Non dobbiamo mollare. Veniamo da due vittorie e domenica dobbiamo sfruttare l’opportunità casalinga. Adesso viene il bello e noi ce la giochiamo partita dopo partita per poi goderci la sosta”.

Il grido verso i tifosi dopo il gol: “La mia esultanza è stata una liberazione, nulla di più. Potevo anche cadere e fargli prendere il rosso, ma la voglia di fare gol è stata superiore. Avellino era l’unica piazza che mi potesse stimolare e farmi sentire vivo”.

Notizie correlate