Silenzio ed indifferenza: ma l’Avellino rischia

Silenzio ed indifferenza: ma l’Avellino rischia
AVELLINO – Sarà colpa delle elezioni, della rassegnazione o della stanchezza. Certo è che l’Avellino sta morendo. Lentamente, gradualmente, ma sta pur sempre morendo. Perchè Pugliese continua a sostenere che non iscriverà la squadra al campionato di Lega Pro, perchè non ci sono imprenditori pronti a…

Silenzio ed indifferenza: ma l’Avellino rischia

AVELLINO – Sarà colpa delle elezioni, della rassegnazione o della stanchezza. Certo è che l’Avellino sta morendo. Lentamente, gradualmente, ma sta pur sempre morendo. Perchè Pugliese continua a sostenere che non iscriverà la squadra al campionato di Lega Pro, perchè non ci sono imprenditori pronti a subentrargli, perchè quelli che ci hanno provato sono scappati dopo aver visto i conti della società. Insomma la situazione è drammatica eppure nessuno sembra alzare un grido d’allarme, di preoccupazione. Nemmeno i tifosi che ad ottobre sono scesi in piazza per contestare Pugliese. Nessuno, solo silenzio ed indifferenza di fronte ad una situazione che potrebbe portare alla fine del calcio in Provincia.

Notizie correlate