Avellino, il buon gioco non basta: ko contro la Tritium

Tritium (4-4-2): Nodari, Fondrini, Possenti, Di Ceglie, Suagher, Casiraghi, Teso, E. Bortolotto, Daldosso, Spampatti(16′ st Sinato), R. Bortolotto (35′ st Corti).A disp: Micheletti, Cremaschi, Riva, Monacizzo, Chimenti All. Simone Boldini
AVELLINO (4-3-3): Fumagalli, Zappacosta(27′ Ricci), Puleo, Cardinale, Pezzella, D’Angelo, Massimo(26′ st Lasagna), Arcuri(39′ Thiam), De Angelis, Zigoni, Herrera. A disp: Fortunato, Zammuto, Labriola, Malaccari, Thiam All. Giovanni Bucaro.

ARBITRO: Caso di Verona
Guardalinee: Mondini e Caliari.
MARCATORE:19′ st Sinato
AMMONITI: Daldosso (T), Fondrini(T), Di Ceglie(T), D’Angelo(A)
ESPULSI:
ANGOLI: 6-1 Avellino
RECUPERO: 4′ st

MONZA – Si gioca al Brianteo, al seguito dei biancoverdi circa 200 tifosi pronti a sostenere la squadra in questa sfida contro la Tritium. Il tecnico Bucaro conferma in blocco lo stesso undici che ha steso lo scorso week-end il Pisa sul terreno amico del Partenio-Lombardi, con il rientrante Malaccari in panchina. 4-3-3 per i biancoverdi. Con Fumagalli in porta Zappacosta e Pezzella sulle corsie esterne ed il duo Cardinale-Puleo al centro. In mediana il trio D’Angelo-Massimo e Arcuri. In avanti confermato il grande protagonista dell’ultima sfida Herrera con De Angelis e Zigoni. Ancora tribuna per Moxedano.
PRIMO TEMPO – Al settimo Herrera cross stop mancato da parte di De Angelis. E’ un Avellino che preme sin dai primissimi minuti sull’acceleratore. Una squadra quella di Bucaro che vuole riscattare la partita di andata. 19’ Spampati cerca un pallonetto. Conclusione da dimenticare. 20’ c i prova De Ceglie dalla distanza senza fortuna. 21’ bella azione Casiraghi – Enrico Bortolotto. Il tiro di quest’ultimo al volo finisce fuori. 23’ tiro dalla lunga distanza di D’Angelo, dopo un bel pallone recuperato da Herrera. Conclusione che fa la barba al palo. L’Avellino va vicinissimo al gol. 27’ tiro di sinistro di De Angelis dopo un suggerimento di Zappacosta. La punta ex Stabia non riesce ad indirizzare la sfera verso la porta. 35’ De Angelis mette un pallone in mezzo per Zigoni, Nodari anticipa la punta. Nel finale cross di Herrera, Cardinale sfiora ma Enrico Bortolotto mette in angolo. E’ questo l’ultimo sussulto dei primi 45’ dove l’Avellino ha letteralmente cercato di fare l’incontro. Male De Angelis apparso molto nervoso.
SECONDO TEMPO – Al 1’ conclusione di Enrico Bortolotto, il pallone però finisce debolmente tra le mani di Fumagalli. 8’ colpo di testa di Spampati su cross di Roberto Bortolotto. L’Avellino non sta a guardare. Al 9’ tiro di Arcuri, dopo una uscita sbagliata di Nodari. Conclusione alta. Al 17’ solito errore difensivo dell’Avellino, con Sinato che con una grande conclusione al volo da fuori area, manda la sfera all’incrocio dei pali. Lupi colpiti nel loro momento migliore. Al 20’ conclusione di D’Angelo di destro. Tiro bloccato da Nodari. Zappacosta su punizione di Herrera: l’incrocio dei pali colpito in pieno. Al 27’ altro tiro di Zappacosta deviato in fallo laterale. E’ un lupo che attacca e non meriterebbe la sconfitta, con Herrera sugli scudi. E’ un Avellino che continua ad attaccare, ma non riesce a ristabilire le sorti del match nonostante una buona prova. A questo punto sogni di gloria riposti nel cassetto?

Notizie correlate