Comunicato della società: urge nuova proprietà

Comunicato della società: urge nuova proprietà
L’US Avellino, in queste ore, ha emesso un comunicato stampa, nel quale si sottolinea come l’iscrizione sia stata fatta solo per favorire il subentro di nuovi soci e come il patrimonio di giocatori possa garantire diversi milioni di euro ai nuovi proprietari. Il tavolo istituzionale è visto come l’u…

Comunicato della società: urge nuova proprietà

L’US Avellino, in queste ore, ha emesso un comunicato stampa, nel quale si sottolinea come l’iscrizione sia stata fatta solo per favorire il subentro di nuovi soci e come il patrimonio di giocatori possa garantire diversi milioni di euro ai nuovi proprietari. Il tavolo istituzionale è visto come l’unica soluzione. Non manca il richiamo finale all’AIR e all’Associazione industriali a farsi avanti. Questo il testo integrale: “In riferimento all’ultimo comunicato del 25 giugno 2009, si rende noto che l’U.S. Avellino ha provveduto a formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione di Lega Pro. Inoltre, come ben noto, l’U.S. Avellino nella fase di calciomercato relativa alla risoluzione delle comproprietà, si è aggiudicata la totalità dei cartellini dei calciatori: Alessio Sestu. Nicola Ciotola e Desmond Kouassi N’Ze che, aggiunti agli altri calciatori di proprietà come Alessandro Pellicori e Vincenzo Pepe, rappresentano un patrimonio notevole.Questo patrimonio, essendo rappresentato da calciatori richiesti sul mercato, potrà sicuramente tramutarsi in liquidità per diversi milioni di euro nel caso in cui un’eventuale nuova proprietà provveda a adempiere tutti gli obblighi per consentire all’U.S. Avellino di partecipare al prossimo campionato di Lega Pro mentre, in caso contrario (ovvero qualora non vi sia il subentro di una nuova proprietà), tutti i tesserati, successivamente all’11 luglio 2009, saranno liberi a parametro zero. Si ribadisce, come già reso noto nell’ultimo comunicato, che tali operazioni sono state realizzate solo ed esclusivamente al fine di favorire l’eventuale subentro d’acquirenti entro l’11 luglio 2009. Mancano nove giorni a tale perentoria scadenza e l’attuale proprietà, nel confermare il proprio disimpegno totale in relazione agli ulteriori obblighi previsti per la partecipazione al Campionato di Lega Pro, vede come unico spiraglio la costituzione di un tavolo istituzionale organizzato dal Sindaco di Avellino e dal Presidente della Provincia di Avellino con il coinvolgimento di aziende pubbliche come ad esempio l’A.Ir. Autotrasporti Irpini che negli ultimi anni ha speso diversi milioni di euro in sponsorizzazioni (a favore solo ed esclusivamente del basket), dell’Associazione Industriali, e d’altri soggetti che eventualmente potranno contribuire a far sì che l’U.S. Avellino partecipi al prossimo campionato di Lega Pro”.

Notizie correlate