San Tommaso Calcio: “Via dal Partenio per colpa dell’Avellino, ecco dove giocheremo”

Il San Tommaso ha deciso: via dal Partenio-Lombardi, per colpa di Comune e U.S. Avellino. Un paio di giorni fa, il Comune aveva chiesto 1500 euro di fitto per ogni giorno di allenamenti.

“Dal primo settembre chiediamo un confronto per lo stadio. All’esordio col Savoia, prima della rifinitura, ci avvertirono che il campo non era disponibile in quanto Ignoffo doveva provare i calci piazzati. Contro il Troina, poi, l’autorizzazione è arrivata solo in extremis. Il Sindaco Festa non ha parlato del Roca di San Tommaso, nell’ultimo consiglio comunale. Quel campo non ha bisogno dell’adeguamento. Noi vogliamo giocare lì, lo scorso anno ci proibirono di giocarci, in Eccellenza, ora hanno autorizzato un’altra squadra”, ha spiegato il direttore generale del San Tommaso, Annino Cucciniello.

“Purtroppo il colore politico ci ha spinti a giocare nel girone siciliano – ha proseguito Cucciniello -. E comunque non è responsabilità del Sindaco, ma dei consiglieri di San Tommaso che non hanno mosso un dito. L’Avellino Calcio non ha mai voluto il San Tommaso al Partenio-Lombardi e se diamo fastidio basta che lo dicessero. La società dell’U.S. Avellino per noi è come se fosse morta, speriamo vadano via a breve. Dove giocheremo? A Montemiletto, a porte chiuse“, ha concluso Cucciniello.

Ultimi Articoli