Serie D, il San Tommaso mette nel mirino l’Acireale. In prova un centrocampista

E’ ripresa oggi pomeriggio la preparazione del S. Tommaso.

La rosa avellinese si è ritrovata al “De Cicco” di Pratola Serra per cominciare l’avvicinamento alla sfida, delicata, in programma domenica pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 15) al “Tupparello” di Acireale al cospetto dei padroni di casa siciliani ad oggi secondi della classe nel girone I di Serie D con ben 12 punti ottenuti su 15 disponibili a -3 dalla capolista a punteggio pieno Palermo: persi solo 3 punti, ma non sul campo bensì a tavolino (il Giudice Sportivo settimana scorsa ribaltò il risultato della sfida contro l’A.C.R. Messina, ndc).

Oggi presente, in prova, un volto nuovo: il centrocampista ‘98 Salvatore Incasciato (ex Crema, Adriese e Gozzano in D).

Sarà una sfida sulla carta proibitiva per i grifoni che, però, arrivano da due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali ha fatto veramente male. Il San Tommaso infatti ha perso la sua imbattibilità in casa (al “Partenio- Lombardi”, ndc) venendo battuto (2-4) dai temibili siciliani del Troina, i quali al riposo erano addirittura in vantaggio di ben tre reti.

A poco valse la comunque incoraggiante reazione della squadra di Liquidato nella ripresa, concretizzatasi con la bella doppietta del solito Gianmarco Tedesco, quest’ultimo già a quota 3 reti nella classifica capocannonieri.

Così parlò Liquidato domenica scorsa a fine gara: “Ci sono state due partite in una. C’è stata una reazione, ma non si può andare nello spogliatoio sotto di tre gol in quel modo. Bisognerà dare ognuno dare qualcosa in più. Abbiamo fatto tanti errori singoli, e il compagno non ha fatto nulla per evitare lo sbaglio dell’altro. Tranne Tedesco siamo tutti dei manovali, dobbiamo capire questo. Se entriamo in campo spocchiosi, non andiamo da nessuna parte”.

Il tecnico di Baiano spererà di recuperare Alleruzzo e Varricchio, entrambi con guai al ginocchio.

Ultimi Articoli